Il palcoscenico è quello del Santiago Bernabeu. Sul rettangolo verde dello stadio madrileno ex campioni ed ex calciatori del Real fanno passerella, salutano il pubblico, sorridono, scambiano qualche parola in ricordo dei tempi andati e fanno da corollario alla vittoria delle merengues (‘manita' al malcapitato Granada) nella Liga. Primo successo del nuovo anno in campionato, vetta del torneo consolidata con cinque gol: spettacolo assicurato, compreso il vernissage di Cristiano Ronaldo che ha mostrato al pubblico il Pallone d'Oro consegnatogli da France Football, il quarto della sua collezione.

Per la stella portoghese il 2016 è stato da incorniciare: ha vinto la Champions, ha portato la sua nazionale in cima al podio dell'Europeo in Francia e poi messo in bacheca il Trofeo più ambito per la carriera di un calciatore. Cosa desiderare di più? Nulla, se non continuare a vincere. A rendere omaggio a CR7 c'erano altri giocatori che hanno fatto parte del firmamento ‘blanco' e, nel corso della carriera, hanno vinto il Pallone d’Oro: Luis Figo, Ronaldo il Fenomeno e Michael Owen… proprio quest'ultimo s'è reso protagonista con una battuta agrodolce che ha lasciato riso amaro sulla bocca dell'ex interista.

Il tweet beffardo di Owen rivolto a Ronaldo

Owen, che a Madrid ha giocato solo per un anno (stagione 2004/2005), prima di tornare in Inghilterra al Newcastle, si trovò in quell'annata a fare coppia proprio con Ronaldo. Ma quelli erano altri tempi… la forma fisica era differente mentre oggi l'incedere degli anni e del tempo s'è fatto sentire per entrambi. Il fisico non è più quello asciutto e scattante l’inglese però prova a nan pensarci abbandonandosi a qualche battuta di troppo. Un modo per prendersi in giro e prendere in giro il suo ex compagno di squadra. "Ho pensato di essere grasso fino a quando ho visto Ronaldo", ha scritto su Twitter postando un messaggio da fenomeno…