Non è certo il momento di parlare di calciomercato in casa Inter. Le ferite del dopo Juventus bruciano ancora e il livore per aver perso una gara pazzesca a 5 minuti dalla fine non ha medicina. Servirà tempo, pazienza e la volontà di voltare pagina. Una partita che può costare moltissimo, comunque, in chiave Champions League visto che le due avversarie dirette – Lazio e Roma – hanno vinto e si sono catapultate a braccetto a +4 dai nerazzurri.

L'occhio sul mercato. Ma al mercato bisogna pur sempre guardare e per farlo al meglio bisogna muoversi per tempo. Così iniziano le prime voci su come giocherà l'Inter il prossimo anno, chi ci sarà e chi no. Tra i tanti nomi in carniere c'è anche quello di Geoffrey Kondogbia, che ha disputato la stagione ancora in corso in prestito nella formazione spagnola del Valencia.  Club con cui l'Inter sta trattando per il riscatto. Ovviamente la volontà nerazzurra è di lasciare il centrocampista in Liga e ricevere in cambio del contante che male non fa.

Fallimento da 40 milioni. Kondogbia, dopotutto, rappresenta uno dei più evidenti fallimenti di mercato recenti. Arrivato per 40 milioni di euro – strappato al Milan nelle ultime ore di trattativa – non è mai entrato nell'universo nerazzurro dove ha sempre tentennato senza mai ritagliarsi un ruolo da titolare o dimostrare, laddove ce n'era l'occasione, le qualità del suo talento.

25 milioni in 4 anni. Ma adesso, proprio al nome di Kondgobia, anche l'Inter può sorridere. L'opzione di riscatto da parte del Valencia è fissata per il 31 maggio ma il club spagnolo non ha nessuna intenzione di aspettare così a lungo e ha già fatto sapere a Suning la volontà di tenersi il centrocampista. Confermata anche la cifra dell'affare, ossia 25 milioni di euro pagabili in quattro annualità, una soluzione gradita all'Inter che così rientrerà in parte dall'esborso effettuato.

Il problema economico per Cancelo. Un'altro riscatto, invece, appare più complicato e riguarda l'esterno basso Cancelo. Il brasiliano ci ha messo deltempo ma alla fine ha dimostrato di sapersi ambientare sia al calcio italiano che alla realtà nerazzurra con prestazioni positive. L'Inter vorrebbe tenerselo ma i 40 milioni per riscattarlo pesano tantissimo e il mancato approdo in Champions potrebbero costringere il club a guardare altrove.