Un post su Instagram per chiarire la propria posizione. Un post su Instagram per spiegare – prima che lo bollino per traditore/mercenario/ragazzino montato – che da sua non c'è alcuna intenzione di giocare al rialzo. Nicolò Zaniolo, talento della Roma e una delle poche note liete dei giallorossi in stagione, ha rotto il silenzio e pubblicato un messaggio sui social network per arginare l'ondata di sospetti e illazioni sul suo futuro. Resta in giallorosso oppure cede alla lusinghe di qualche grande squadra? Davvero può finire alla Juventus che ha messo gli occhi su di lui da tempo? Altolà, lui replica così.

Ieri sera a pochi minuti dal fischio finale mi sono espresso in una maniera che è stata male interpretata. E' importante per me chiarire il mio pensiero. Sono un giocatore della Roma, un professionista e mi esprimo in campo. Ho sempre pensato a giocare impegnandomi al massimo per aiutare la squadra e la società a raggiungere gli obiettivi stagionali. Poi ci sono altri professionisti, come il mio agente e la dirigenza, che si occupano dei contratti e che sapranno gestire al meglio la situazione. Forza Roma e ora sotto con la Samp.

Cosa aveva detto Zaniolo dopo il pareggio con la Roma

A suscitare ulteriori ansie tra i tifosi della Roma erano stati quei concetti sfumati a caldo nelle interviste del post partita. Alla domanda sul possibile rinnovo del contratto Zaniolo aveva risposto senza fornire certezze sulla sua permanenza nella Capitale, in una squadra che si dimena ai margini della zona Champions e rischia addirittura di restare fuori anche dall'Europa League.

Nei prossimi giorni incontreremo la società, è vero – aveva ammesso a Sky Sport -. Sarà un passo importante, ora vedremo cosa succede. La mia volontà è questa, di incontrare la dirigenza, poi vedremo cosa avverrà. Io penso a giocare a calcio, a divertirmi. Poi vedremo quello che succede.