Un percorso favoloso quello della Juventus che in campionato ha vinto diciannove partite su ventidue e che non ha mai perso (ed è l’unica squadra imbattuta nei cinque principali campionati europei). I bianconeri sperano di vincere il campionato e vogliono superare i cento punti. Pavel Nedved, vicepresidente, a margine della presentazione della mostra ‘Gulp! Goal! Ciak! Calcio e Fumetti’ ha parlato con serenità del momento della Juve, che senza Bonucci e Chiellini ha incassato sei gol nelle ultime due partite.

Sassuolo per il riscatto, poi l’Atletico

La squadra di Allegri ha senz’altro avuto due risultati negativi, ko 3-0 in Coppa Italia con l’Atalanta e 3-3 con il Parma (vinceva 3-1), ma le critiche piovute sono state largamente eccessiva. E allora è sceso in campo il vicepresidente per tranquillizzare tutti. Nedved non si è mostra preoccupato per il futuro, che si chiama Sassuolo e soprattutto Atletico Madrid:

Preoccupazione per la Champions? Non ci pensiamo assolutamente perché abbiamo due partite di campionato da disputare, siamo molto concentrati e si lavora per quello. Abbiamo preso gol che non siamo abituati a prendere, ma abbiamo lavorato su questo aspetto e la squadra è pronta. Il Sassuolo? Non è un bivio, è una gara da tre punti, vogliamo vincere.

I supereroi della Juve e l’elogio a Dybala

Nedved dopo aver definito supereroi tutti i giocatori della Juventus, viene facile immaginare Cristiano Ronaldo come l’Iron Man bianconero, si è soffermato soprattutto su Dybala, che ha segnato solo due gol in campionato. L’argentino pur segnando meno per Nedved è stato determinante:

Siamo nell’ambito della mostra, da noi ci sono tutti i supereroi, quindi ci teniamo i nostri giocatori. E crediamo che abbiamo una squadra molto forte. Dybala, é vero, ha segnato meno ma sta giocando meglio, molto meglio. E io sono molto contento. Gliel’ho anche detto a Paulinho.