Un gesto semplice e bellissimo. Keylor Navas ha vinto la Liga con il Real Madrid: la vittoria di Malaga ha consegnato il titolo ai blancos che per cinque stagioni di fila erano rimasti a guardare. Incantesimo spezzato, festa mobile a bordo del bus scoperto e poi il tripudio in Plaza de Cibeles hanno scandito il trionfo delle merengues prima dell'ultimo atto ufficiale della stagione – la finale di Champions League contro la Juventus. Il portiere della Costa Rica, tra i protagonisti del torneo, ha avuto un pensiero molto delicato anche in un momento di grande euforia: ha voluto dedicare la vittoria ai bambini malati di cancro.

E perché le sue parole non cadessero nel vuoto ha deciso di rasarsi a zero (nelle foto appariva col cappellino in testa durante la notte di festeggiamenti) per dare maggiore risalto alla causa sposata, così da sensibilizzare le persone verso quei ragazzi meno fortunati e provati dalle cure a cui si sottopongono con effetti collaterali e disturbi duri da sopportare.

Il messaggio su Instagram di Navas

Navas ha postato la propria foto su Instagram corredata da un messaggio d'incoraggiamento: "Grazie a Dio siamo campioni – si legge nel post del portiere -. Questo titolo è dedicato alla mia famiglia e tutti i bambini che subiscono trattamenti molto forti e perdono i capelli. Alle loro famiglie auguro di avere sempre tanta forza molta e Fede in Dio perché non li abbandoni mai. Hala Madrid e buona fortuna".

A Madrid dopo il Mondiale del 2014

Navas è stato spesso decisivo nella stagione del Real Madrid, anche nella partita contro il Malaga ha avuto un ruolo fondamentale con le sue parate: un asso nella manica in più da giocare nella sfida contro la Juventus per la Coppa. Il numero uno della Costa Rica è arrivato nella capitale nell'estate del 2014 (prelevato dal Levante, è costato 10 milioni di euro) dopo l'ottimo Mondiale disputato con la propria nazionale in Brasile: ha un contratto fino al 2020 e un valore di mercato raddoppiato (circa 20 milioni).