La partita con il Frosinone poi la Champions League con la gara di Anfield Road che sarà decisiva per la qualificazione agli ottavi di finale. Juventus-Inter? Il Napoli la vedrà in albergo, come l'anno scorso, ma questa volta non c'è il rischio di lasciarvi la testa e le penne come accadde a Firenze. In palio non c'è lo scudetto ma una buona fetta di rimonta sì… se i bianconeri superassero indenni anche la trappola nerazzurra sarebbe difficile rosicchiare loro punti. Meglio non pensarci e concentrarsi su un impegno alla volta perché è già accaduto che facili distrazioni ‘imballino' la squadra e rendano avversari di modesto cabotaggio (il Chievo al San Paolo) ostacoli insormontabili.

Napoli-Frosinone, ultime notizie e probabili formazioni

Turnover massiccio in vista del Liverpool

Sabato pomeriggio (ore 15) c'è il Frosinone, un'altra formazione che lotta per la salvezza. Ancelotti farà turnover massiccio, saranno 9 i giocatori che ruoteranno tra campo e panchina e saranno risparmiati per martedì prossimo. Dentro Malcuit, Luperto, Rog, Diawara, Zielinski, Hysaj dirottato sulla corsia mancina e Ounas favorito come esterno destro al posto di Callejon, in attacco maglia da titolare consegnata a Milik nella speranza che replichi le prodezze di Bergamo.

  • Napoli (4-4-2): Meret; Malcuit, Luperto, Koulibaly, Hysaj; Ounas, Rog, Diawara, Zielinski; Insigne, Milik.
  • Frosinone (3-4-2-1): Sportiello; Goldaniga, Ariaudo, Brighenti; Zampano, Chibsah, Maiello, Beghetto; Ciano, Campbell; Ciofani.

Chi giocherà tra i pali?

"Credo che possa essere la partita giusta per lui", così Ancelotti ha parlato della possibilità che Alex Meret, infortunatosi in ritiro a luglio scorso, sia in campo dall'inizio al posto di Karnezis e Ospina. Pagato 25 milioni di euro, l'ex numero uno della Spal riportò una frattura all'ulna del braccio sinistro e ha impiegato un bel po' di tempo per guarire e completare la piena riabilitazione.

Ghoulam pronto al rientro

Un pezzo alla volta… oltre a Meret, il Napoli si prepara ad accogliere anche Faouzi Ghoulam che ha avuto da tempo il via libera all'attività agonistica dopo essere rimasto fermo per un anno per il doppio infortunio al ginocchio subito (rottura del crociato prima e poi frattura della rotula). Il terzino algerino sta bene ma non c'è volontà da parte di Ancelotti di rischiarlo. Prevale la cautela ma è possibile che, a risultato acquisito e con la partita incanalata, ci sia spazio anche per lui.

  • I convocati, Albiol a riposo: Ospina, Karnezis, Meret, Mario Rui, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam, Luperto, Malcuit, Hysaj, Zielinski, Fabian Ruiz, Rog, Allan, Diawara, Hamsik, Younes, Mertens, Callejon, Milik, Insigne, Ounas.