Una vittoria di misura ma pur sempre un successo che fa bene al morale, al progetto e al gruppo. A Marsiglia il Napoli vince grazie ad una rete di Dries Mertens nella seconda metà del primo tempo. Al 38′ il tocco decisivo del belga che deciderà un match che si trasforma in gara vera nel finale quando i francesi spingono in avanti cercando il pareggio. Oltrepassando il limite del regolamento quando Payet rifila uno schiaffo ad Insigne senza che l'arbitro intervenga a favore del Napoli e scatenando una rissa che alla fine si spenta senza ulteriori danni.

C'è comunque da sorridere per mister Ancelotti che raccoglie consensi e sicurezze in giro per il mondo delle amichevoli estive. Il nuovo impegnativo test per gli azzurri dopo il Liverpool, hanno rifilato una sconfitta ad un altro avversario di rango: l'OM affidato alle cure di Villas Boas che capitola sotto il gioco e la spinta della squadra azzurra.

Gol della vecchia guardia: Insigne-Callejon-Mertens

La rete decisiva porta la firma del Napoli doc: Insigne, Callejon e Mertens. La ‘vecchia guardia', quella che ha reso grande Maurizio Sarri e che Carlo Ancelotti ha saputo ricompattare sotto la propria guida ha permesso al Napoli di sbancare il Velodrome del Marsiglia. Passaggio del Magnifico per l'ex Real lanciato dal lato opposto, assist perfetto per il belga che infila Miranda e festeggia.

Ancelotti mischia le carte

Ancelotti non fa pretattica e fa scendere in campo la formazione annunciata alla vigilia: debutto stagionale per Fabian che farà coppia con Elmas a centrocampo. In difesa un po' a sorpresa Hysaj e Luperto dal primo minuto, poi la solita qualità con Manolas, Ghoulam, Mertens, Callejon, Insigne e Milik.

L'ottima prova di Elmes

Elmas è l'osservato speciale e il giovane macedone, arrivato dal Fenerbahce in questa sessione di mercato, è stato tra i più brillanti nel primo tempo della sfida del Velodrome mostrando già un’ottima intesa con i compagni di reparto. Il Napoli gioca, gestisce, a tratti diverte e mostra una personalità già intravista col Liverpool. Tutto perfetto, o quasi perché nel finale ci pensa Payet a rovinare tutto.

Lo schiaffo a Insigne

Il Marsiglia spinge ma il Napoli, anche grazie ai cambi di Ancelotti gestisce e rilancia e quando Younes viene fermato fallosamente, si scatena un faccia a faccia in campo con Insigne che prova a riportare la calma e riceve uno schiaffo da Payet senza che l'arbitro intervenga: giallo per entrami. Match che riparte e gara che finisce senza ulteriori sussulti.