Cinque minuti contro il Verona a gennaio, 90 minuti contro la Spal a settembre 2017. Totale: 95 minuti in campionato. Tanti ne giocò la scorsa stagione Nikola Maksimovic nel Napoli allenato da Maurizio Sarri che riservò all'ex difensore del Toro una comparsa in Champions contro il Psv e un'altra passerella in Coppa Italia con l'Udinese. In mezzo tanta panchina e la certezza che mai avrebbe visto il campo se non di sfuggita oppure per una combinazione della sorte.

Decise di andare in prestito allo Spartak Mosca perché aveva bisogno di ritrovare ritmo partita, intensità e stimoli smorzati dalle convinzioni dell'ex allenatore che – come si dice in gergo – ‘non lo vedeva'. "Ringrazio Ancelotti per aver giocato titolare – ha ammesso nelle interviste del dopo gara -. E' un allenatore che dà spazio a tutti. Sono stato allo Spartak e quindi sono passati dieci mesi dall'ultima volta che ho giocato titolare con il Napoli".

Concetto chiaro… se fosse rimasto Sarri, con ogni probabilità avrebbe chiesto di essere ceduto. La storia ha voluto diversamente e quest'anno il centrale serbo sente maggiore fiducia intorno a sé e quando il tecnico gli ha comunicato che avrebbe giocato titolare in un match importante come quello contro la Fiorentina allora ha capito che il vento è cambiato. E adesso spetta a lui sfruttarne la spinta. "Siamo contenti per il successo, abbiamo meritato di vincere – ha aggiunto Maksimovic -. Ci voleva una reazione dopo la sconfitta di Genova contro la Sampdoria. Tutti abbiamo dato di più e soprattutto preparato bene la partita dal punto di vista tattico".

Dal campionato alla Champions: martedì prossimo, ore 21, il Napoli sarà di scena a Belgrado per la prima partita della fase a gironi contro la Stella Rossa. Al Marakanà farà caldissimo e Maksimovic, che quello stadio lo conosce bene, potrebbe anche giocare dall'inizio. "Ho giocato un anno e mezzo nella Stella Rossa – ha aggiunto -, ero tifoso da piccolo di quei colori. Sicuramente lo stadio sarà pieno ma noi siamo favoriti e vogliamo iniziare bene la Coppa".