video suggerito
video suggerito

Napoli-Juventus 2-0, Callejon e Mertens schiantano i bianconeri (foto)

Napoli perfetto e bianconeri umiliati nel risultato e nel gioco. Solamente uno strepitoso Gigi Buffon ha evitato un passivo ancora più grande.
A cura di Alessio Pediglieri
500 CONDIVISIONI

E' stata la partita perfetta della squadra di Benitez:  Napoli-Juventus 2-0 con i gol di Callejon e Mertens (uno per tempo) ha decretato la sconfitta dei campioni d'Italia di fronte ad un San Paolo esaurito e festante, obbligando i bianconeri a non andare a segno dopo 43 gare consecutive con almeno un gol nella porta avversaria e gli azzurri che reggono senza sbavature in difesa. Due notizie che riassumono il primo posticipo della 31a giornata di campionato e che dimostrano come si possa fermare l'armata di Antonio Conte quasi per 90 minuti sotto i colpi incessanti del Napoli. Ed è stata la vittoria anche dello stesso Benitez sul tecnico bianconero perchè il Napoli ha interpretato perfettamente da un punto di vista tattico la sfida, obbligando la Juve a giocare sempre di rimessa e dovendosi più difendere che creare gioco. Solamente uno strepitoso Buffon già nel primo tempo ha evitato un tracollo ancor più gravoso di fronte a Higuain e compagni assolutamente indomabili.

Buffon, parate mondiali. Non è un caso se proprio il numero uno della nazionale e della Juventus è risultato alla fine tra i migliori in campo con almeno tre miracoli autentici e altre parate decisive che hanno evitato l'umiliazione al San Paolo. Il Napoli ha giocato benissimo, interpretando la miglior partita della stagione: in difesa non c'è stato alcun black out, a centrocampo si sono tolti i rifornimenti a Pirlo e Vidal chiudendo qualsiasi idea di gioco alla Juventus e in avanti c'è stato il tanto atteso killer istinct realizzando nei momenti decisivi i gol che hanno deciso il match. Una iniezione di autentico entusiasmo per i partenopei che si rilanciano nel progetto in mano di Benitez, mentre per la Juventus – che era già fisicamente sembrata in difficoltà nelle precedenti partite sebbene le costanti vittorie – la conferma che è arrivato un momento di pausa. Che non preclude nulla malgrado da stasera si parlerà di scudetto già riaperto.

1° tempo: gran Napoli e lampo di Callejon – Il Napoli ha studiato benissimo la partita contro la Juventus e in campo mette subito pressione ai bianconeri giocando i primi 20 minuti a ritmi altissimi. Il primo miracolo di Gigi Buffon arriva al 7′ quando salva su Callejon: anche se coperto al momento del tiro dell'ex Real, il numero uno della Juve e della Nazionale compie una parata strepitosa. All'8′ arriverebbe anche il gol del Napoli che viene però annullato per fuorigioco di Hamsik da parte di Orsato: cross di Callejon, Buffon tocca un po' corto e l'ultimo tenore ribatte a rete ma in fuorigioco. Malgrado le proteste dei giocatori del Napoli e i fischi del San Paolo. Ancora una volta Buffon risulta decisivo al 12′: assoluto protagonista di un inizio di partita che vede il Napoli unico padrone della scena. Sul tiro di Hamsik il portiere bianconero abbassa ancora la saracinesca. Molto attivo anche Insigne che sfrutta tutta la sua velocità in ripartenza e che pesca al 20′ Higuain con la difesa bianconera che però tiene bene l'urto. Per la Juve, nei primi 15 minuti si registra uno sterile tentativo offensivo di Llorente che al momento del controllo sbaglia tutto e così al 37′ arriva il meritato vantaggio dei padroni di casa con Callejon: sul taglio millimetrico di insigne, a due passi da Buffon lo spagnolo infila il piattone destro sul quale nulla può fare questa volta l'estremo difensore bianconero. Errore di Asamoah che si è fatto prendere fuori posizione in occasione dell'azione che ha portato in avanti il Napoli sul filo del fuorigioco.

Immagine

2° tempo, la Juve ci prova, Mertens segna – Si riparte con il Napoli in vantaggio e la Juventus che prova a ribaltare le sorti di un incontro che vede gli azzurri sempre più attivi dei bianconeri. Antonio Conte corre ai ripari soprattutto dalla parte di Callejon: toglie Asamoah al 7′ e inserisce forze fresche in campo con Isla che scambia la fascia con Lichtsteiner. Resta accesissimo il match, giocato a testa alta da entrambe le squadre. Al 9′ cross ficcante proprio del nuovo entrato con Reina che in uscita sventa ogni pericolo. Al 10′ però è ancora il Napoli a farsi avanti con uno scatenato Callejon, tra i migliori in campo, in un continuo capovolgimento di fronte. Rispetto al primo tempo i bianconeri sembrano più in partita con un centrocampo in grado di gestire maggiormente il pallone grazie a Vidal e Pirlo saliti di tono grazie al nuovo assetto scelto da Conte. Ma è il Napoli a dettare le danze e al 15′ della ripresa sale in cattedra ancora una volta Gigi Buffon, strepitoso, togliendo il pallone dall'incrocio dei pali su calcio di punizione perfetto di Goulham. Non è in serata nemmeno il Professore che al 19′ manda fuori una punizione da posizione interessante e al 20′ sbaglia un dismpegno che inguaia Chiellini. Il tecnico bianconero prova la mossa della disperazione al 25′ togliendo Osvaldo (che polemizza al cambio) e inserendo Vucinic a fianco di Llorente e un minuto dopo il montenegrino prova il destro che però non trova la porta partenopea. Risponde Benitez togliendo Higuain e inserendo Mertens che al 36′ infila Buffon per il 2-0 che schianta la Juventus con un chirurgico tocco alla prima occasione per l'ex Psv. Rete che segna definitivamente l'incontro a favore degli azzurri tanto che anche i 6 lunghissimi minuti di recupero dati da orsato si trasformano in un semplice pro forma da parte dei padroni di casa.

500 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views