Un mese di stop, 6 partite fuori o forse anche di più in caso di operazione. Nel momento delicato della stagione il Napoli perde il suo difensore più esperto, Raul Albiol. In attesa di comunicazioni ufficiali sulle effettive condizioni del calciatore, restano i dubbi sull'infortunio che tormenta l'ex Real Madrid e lo ha costretto a fermarsi. Qual è la causa della sofferenza? Tendinopatia rotulea al ginocchio destro, un malanno che ne ha limitato in parte il rendimento (ha saltato 6 match finora) e per il quale il calciatore – seguito dallo staff medico del club – ha scelto di avere un consulto privato con il dottor Ruiz Cotorro, lo specialista che si occupa anche del campione iberico di tennis, Rafa Nadal.

La visita a Barcellona, rischio operazione

La visita a Barcellona servirà a chiarire quale strada intraprendere e soprattutto se sottoporsi o meno all'intervento chirurgico rispetto a una terapia conservativa. Differenti anche i tempi di recupero, tutto resta appeso al parere medico e all'esito degli esami cui Albiol verrà sottoposto. Quanto tempo servirà per avere un quadro definitivo, chiaro sulla situazione? Con ogni probabilità un paio di settimane. Nel frattempo il recupero di Chiriches e la possibilità di sfruttare Maksimovic nel ruolo di centrale accanto a Koulibaly offrono alternative in rosa ad Ancelotti.

Albiol salta 6 partite, non ce la fa per la Juve

Allo stato dei fatti il rientro in campo del difensore è previsto tra un mese, al punto da non essere pronto nemmeno per la sfida contro la Juventus in programma il 3 marzo prossimo. Quali e quanti sono le partite in cui sarà assente? Sono 6, di cui 4 in campionato e 2 in Europa League (sia l'andata sia il ritorno dei sedicesimi contro lo Zurigo). In Serie A invece Albiol mancherà contro Fiorentina, Torino, Parma e infine Juventus. Se tutto andrà bene e non dovrà essere operato, il rientro in campo è cerchiato in calendario al 10 marzo, in occasione del match contro l'Udinese.