In occasione della partita con l'Italia è rimasto in panchina per tutti i novanta minuti, ma Krzysztof Piatek non aveva certo bisogno della ribalta della Nations League per confermare le sue grandi qualità. Il giovane attaccante del Genoa, dopo il clamoroso inizio di campionato in Italia, è diventato il nuovo nome da spendere nel prossimo mercato invernale ed estivo. Arrivato a Genova per soli 4 milioni di euro, l'attaccante polacco ora vale 10 volte tanto e ha già attirato l'interesse dei top club italiani.

Tra questi anche il Napoli, come ha confermato il presidente Aurelio De Laurentiis "Ho già parlato con Preziosi e l'agente del calciatore – ha detto il patron, in occasione di un incontro con il Napoli Club Solopaca – Dobbiamo risentirci quanto prima. Con calma capiremo se Piatek o altri sono funzionali al nostro progetto. Di sicuro è un giovane di talento".

La Roma e le big d'Europa

Secondo indiscrezioni, Il numero uno del Napoli avrebbe già presentato una prima offerta per il collega rossoblu: 35 milioni di euro. Il piano di De Laurentiis sarebbe quello di convincere Preziosi e strappare l'ex KS Cracovia già a gennaio: un'ipotesi di mercato che però il Genoa non sembra molto convinto di accettare, almeno fino al termine della stagione. Il principale concorrente per la società partenopea è la Roma di James Pallotta. I giallorossi sarebbero infatti in "pole position" in virtù di un primo accordo di massima raggiunto dal direttore sportivo Monchi con l'agente del calciatore polacco.

L'esplosione di Piatek ha svegliato l'interesse anche delle società europee. Atletico Madrid, Barcellona e Borussia Dortmund sono infatti alla finestra e pronte ad inserirsi. Un loro eventuale coinvolgimento, rischierebbe di far lievitare ulteriormente il cartellino del giocatore del Genoa fino ad una clamorosa cifra di cinquanta milioni di euro. Il tutto per la felicità di Enrico Preziosi.