Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis a sorpresa ha incontrato in Toscana Maurizio Sarri. Un incontro al vertice esclusivo, perché non erano presenti né l’agente del tecnico, Pellegrini, né il d.s. Giuntoli e nemmeno Chiavelli, uomo di fiducia del numero uno azzurro. In quest’incontro non si è parlato di calciomercato, le strategie sono già state scelte e ora bisogna solo piazzare qualche colpo, ma il presidente avrebbe fatto una proposta di rinnovo contrattuale al suo allenatore.

La proposta di De Laurentiis a Sarri

Secondo quanto ha riferito ‘Il Mattino’ Sarri e De Laurentiis si sarebbero incontrati in un ristorante e in una saletta appartata hanno anche parlato di futuro. A Sarri è stato proposto un ingaggio quasi raddoppiato (da 1,5 a 2,5 milioni netti), un prolungamento di un anno, dunque gli è stato offerto un contratto fino al 2021, e soprattutto De Laurentiis avrebbe chiesto al tecnico di cancellare dal contratto la clausola da 8 milioni di euro. Il sì non c’è stato, ma non c’è stata nemmeno una chiusura netta. D’altronde non c’è fretta. Il Napoli ha un obiettivo davanti importante che rappresenta la priorità assoluta.

Le trattative di mercato del Napoli

Intanto il Napoli continua a dare la caccia a Verdi, che darà una risposta definitiva al club lunedì prossimo. Il d.s. Giuntoli l’accordo lo ha già trovato con il Bologna, ma adesso la palla passa al giocatore, che sembra abbia dei dubbi. Il piano alternativo già c’è ed è rappresentato da Deulofeu, in uscita dal Barcellona. Anche lo spagnolo è un giocatore che piace a Sarri. Per il futuro sono stati bloccati Younes e Ciciretti, mentre è arrivato il francese Machach. In uscita c’è invece Emanuele Giaccherini, il suo procuratore ha detto che il centrocampista saluterà Napoli molto presto. In prestito invece sarà ceduto Maksimovic.