Atteso da una serie di amichevoli suggestive contro Liverpool, Marsiglia e Barcellona, Carlo Ancelotti ha parlato ai tifosi attraverso un'intervista concessa direttamente dal ritiro azzurro di Dimaro. Il tecnico partenopeo, incalzato dalle domande del giornalista di ‘Tv Luna', ha nuovamente ribadito la sua totale dedizione al progetto napoletano: "Allenare il Napoli è una grande responsabilità ma anche una grande motivazione – ha spiegato il mister – C'è tanta gente ci segue con affetto e sacrificio, molti sono anche qui in Trentino. Il calore responsabilizza anche i calciatori".

"Il senso di appartenenza è una componente fondamentale di questo gioco e il tifoso vuole vedere una squadra che non molla mai, è più legato a questo che alla qualità. Stiamo valutando la possibilità di allenarci a porte aperte qualche volta al San Paolo perchè a Castel Volturno è impossibile per motivi di sicurezza. Dobbiamo essere uniti come società, squadra e tifoseria e questa è la chiave per il successo – ha poi aggiunto Ancelotti – Appena ho firmato il contratto è scoccata la scintilla con il club. Mi trovo bene in città e mi sono legato molto al Napoli".

Il gap con la Juve e il sogno di mercato

Tra gli argomenti toccati nell'intervista, anche la rivalità con la Juventus e le trattative di mercato: in primis quella per James Rodriguez. "I tempi sono maturi per un trofeo, c'è grande motivazione da parte di tutti. La vittoria non deve però rappresentare una ossessione, ma un grande sogno che cerchiamo di realizzare tutti insieme. Come si batte la Juve? Bisogna migliorare la qualità della squadra, ma non serve un nome per scaldare la piazza. Il 31 agosto saremo tutti contenti".

"Non mi risulta che James Rodriguez sia già dell'Atletico Madrid – ha concluso il tecnico del Napoli – Non sono molto attento perchè il 99% delle notizie di mercato sono false. Penso che la trattativa sia ancora aperta, ma non è l'unica. In alcuni casi le trattative non sono facili perchè magari il calciatore non vuole venire, perchè non si trova l'accordo con la società, per problemi con gli agenti. Siamo molto vicini all'arrivo di Elmas e spero che si concluda in fretta. È un calciatore molto interessante, speriamo che arrivi qui a Dimaro".