Cosa è successo nel finale di Roma-Cagliari? Perché i giallorossi sono usciti furiosi dal terreno di gioco dell'Olimpico, con l'allenatore Fonseca e il suo collaboratore Nuno Romano, furiosi con l'arbitro Massa? Tutto è nato dall'episodio da moviola nel finale della gara, con il gol di Kalinic, annullato dal direttore di gara per un intervento giudicato falloso su Pisacane. Ecco al ricostruzione dell'accaduto.

Moviola Roma-Cagliari, perché l'arbitro ha annullato il gol di Kalinic

Finale rovente all'Olimpico per Roma-Cagliari. Sul punteggio di 1-1, giallorossi all'assalto alla ricerca del gol vittoria. Una rete che arriva grazie a Kalinic che dopo un contrasto con Pisacane batte Olsen da distanza ravvicinata. I calciatori di Fonseca esultano, mentre il difensore sardo resta a terra dolorante a causa dello scontro con il suo portiere. Inizialmente l'arbitro Massa non indica il centrocampo, ma si avvicina al giocatore a terra circondato dagli ospiti che protestano per la spinta di Kalinic prima del tocco vincente. Dopo qualche minuto di confusione, l'arbitro Massa, in collegamento costante con i suoi collaboratori al Var, non convalida la rete (considerando falloso il contatto Kalinic-Pisacane, con il difensore uscito dal campo con il collare e in barella per le conseguenze dell'impatto con il suo portiere), facendo infuriare i calciatori della Roma che solo in un secondo momento si sono resi conto dell'annullamento della rete.

Gol annullato a Kalinic, Fonseca e Nuno Romano furiosi con l'arbitro

Un episodio che alimenta il nervosismo della squadra di casa. Subito dopo il fischio finale Fonseca perde il suo proverbiale aplomb protestando in maniera veemente con l'arbitro che prima lo ammonisce e poi lo espelle. Scatenato il preparatore atletico della Roma Nuno Romano che riserva applausi ironici al direttore di gara e viene allontanato con forza dai giocatori capitolini. Solo dopo qualche minuto la situazione è tornata alla normalità

Gli altri episodi da moviola di Roma-Cagliari e le proteste di Fonseca

Nel post-partita sia Petrachi, ds della Roma, che Fonseca, hanno spiegato i motivi delle proteste giallorosse. Non è piaciuta la gestione della partita dell'arbitro Massa e anche l'atteggiamento. Evidenziata oltre alla situazione del gol annullato a Kalinic, anche quella in occasione del rigore concesso col Var alla formazione sarda per l'intervento con il braccio di Mancini. I capitolini hanno protestato per un calcio di punizione in avvio di azione, fischiato per un presunto intervento falloso di Diawara.