A 88 anni è morto l'ex calciatore e ex allenatore Mario Mazzoni, che ha vestito le maglie di Empoli, Siena, Ascoli e Bari, con cui giocò per dieci stagioni, e che viene ricordato soprattutto per aver vinto, da tecnico, con la Fiorentina la Coppa Italia nella stagione 1974-1975, in finale i viola batterono il Milan.

La carriera da giocatore e allenatore di Mario Mazzoni

Nato a Firenze nel 1931, Mazzoni esordì giovanissimo, vestì le maglie di Pro Firenze, Castelfiorentino, Signe, Siena, Ancona e Empoli prima di passare al Bari, con cui ha giocato dieci campionati. Ha chiuso la carriera disputando un campionato con il Prato e uno con il Poggibonsi. Chiusa la carriera entra nelle giovanili della Fiorentina, allena la juniores e la Primavera, prima di diventare vice-allenatore della squadra viola, lavora a stretto contatto con big della panchina come Pesaola, Radice, Liedholm, Mazzone e Rocco, che sostituisce nel 1974-1975, l'annata si chiude con la vittoria della Coppa Italia, eliminò nel secondo girone Napoli, Torino e Roma e in finale batté il Milan. Dopo aver fondato e diretto una scuola calcio Mazzoni ha lavorato nel settore giovanile della Fiorentina dal 1990 al 2002.

Il ricordo della Fiorentina

La Fiorentina si unisce al dolore della famiglia Mazzoni per la scomparsa di Mario. Prima calciatore, poi la carriera da allenatore, lavorando a lungo nel settore giovanile viola, contribuendo a formare i talenti che avrebbero vinto lo scudetto del 1968/1969 e non solo. Nel 1975, da tecnico della prima squadra, vinse la Coppa Italia. Tutto il Club gigliato lo ricorda con grande commozione.