Finisce contro l'Olanda l'avventura al Mondiale di calcio femminile 2019 dell'Italia. Nella terza sfida valida per i quarti di finale della Coppa del Mondo è arrivata la vittoria delle olandesi per 2-0 sulle ragazze di Milena Bertolini grazie alle reti di Vivianne Miedema e Stefanie Van der Gragt nella ripresa. Una gara condizionata dal gran caldo di Valenciennes e dalla grande organizzazione delle squadra di Sarina Wiegman, che hanno sempre avuto il controllo delle operazioni e hanno lasciato poche occasioni alle Azzurre per provare a raggiungere il traguardo storico delle semifinali.

Il percorso della selezione italiana si chiude dopo aver superato un girone ostico ed essere entrata tra le migliori otto squadre del mondo: un traguardo che probabilmente nessuno avrebbe immaginato un mese fa e per questo bisogna solo applaudire queste ragazze.

Le formazioni di Italia e Olanda

La Ct Bertolini ha scelto il 4-4-2 tenendo fuori Girelli dall'undici iniziale e scegliendo il tandem Giacinti-Bonansea davanti. Galli nel ruolo di trequarti e Bergamaschi, Giugliano e Cernoia a fare da cerniera in mezzo. Difesa confermata davanti a Giuliani. L'Olanda ha schierato il solito 4-3-3 con Van Veenendaal tra i pali; Van Lunteren, Van der Gragt, Bloodworth e Van Dongen in difesa; Groenen, Van de Donk e Spitse in mediana con Van de Sanden, Miedema e Martens in attacco.

Il caldo condiziona il match

A condizionare la prestazione delle due squadre nella prima frazione sono i 33° di Valenciennes: poche occasioni da rete sia per l'Italia e per l'Olanda, con un leggero predominio nell'area azzurra da parte delle ragazze della CT Wiegman senza effetti e con due opportunità non sfruttate al meglio per Bergamaschi e Giacinti Le ragazze Oranje hanno avuto una gestione migliore del pallone mentre le italiane hanno provato sempre a verticalizzare appena c'era la possibilità.

Miedema e Van der Gragt portano l'Olanda in semifinale

L'Olanda è partita fortissimo nella ripresa e prima con van de Donk, traversa colpita al 57′ con un grande tiro dal limite, e poi con Spitse, bel calcio di punizione con la palla che è finita fuori di poco, ha sfiorato il goal del vantaggio. Le ragazze italiane hanno accusato molto di più la stanchezza rispetto alle avversarie e sono state colpite solo sui calci da fermo: al 70′ è stata Vivianne Miedema a portare in vantaggio l'Olanda con un bel colpo di testa in corsa su un cross dalla sinistra di Spitse mentre al all'80 è stata Stefanie Van der Gragt ha sfruttato l'assistenza della numero 8 e ha messo in ghiaccio il risultato e, di conseguenza, la qualificazione.

Termina così la bella avventura mondiale della Nazionale Italiana, che ha dovuto cedere il passo ad una nazionale che due anni fa ha trionfato agli Europei e si è dimostrata una selezione di grande spessore, sia tecnico che tattico. Il percorso delle ragazze di Milena Bertolini è stato brillante e divertente, a tratti esaltante, e una sconfitta ai quarti di finale, contro una nazionale come quella olandese, non potrà mai cancellarlo. Grazie #RagazzeMondiali.