Ci stanno un romanista e uno juventino… Non è l'incipit di una barzelletta ma quel che potrebbe accadere a giugno se, come si legge sui tabloid inglesi, Mochi diverrà il direttore sportivo dell'Arsenal. Già perché, a poche ore dalle dimissioni rassegnate dopo il licenziamento di Di Francesco, l'ex dirigente giallorosso sembra destinato a trovare subito impiego. Anzi, a giudicare dagli spifferi che arrivano dall'altra parte della Manica avrebbe già raggiunto un accordo coi Gunners fino a segnare sul taccuino i nomi di alcuni calciatori da portare (o provare a portare) a Londra.

  • Chi sono? Due dall'Italia, uno dalla Francia, uno dalla Spagna e un altro ancora dall'Olanda. Cinque profili, altrettanti ruoli differenti da mettere al servizio di Unai Emery, il tecnico con il quale a Siviglia una delle pagine più belle nella storia del club andaluso che ha vinto per 3 edizioni consecutive l'Europa League.

Zaniolo e Rugani sul taccuino di Monchi (per l'Arsenal)

Il primo grande obiettivo è un calciatore che Monchi ha avuto di osservare da vicino accompagnandone l'exploit: è Nicolò Zaniolo, il ‘ragazzo' della Primavera dell'Inter che nella Capitale è arrivato nell'operazione Nainggolan (38 milioni incassati, compresi il cartellino del giovanotto e di Santon). Lo stipendio attuale è di 700 mila euro all'anno, la Roma ha ammesso di volerlo blindare ma come fai a trattenerlo se dall'estero o dall'Italia (la Juventus) arriva un'offerta allettante (50/60 milioni) tanto per il giocatore quanto il club?

L'altro italiano è una ‘vecchia' conoscenza della Serie A: Daniele Rugani, che Sarri ha cercato prima per il Napoli e poi per il Chelsea. Ci provò anche Monchi ma la Juve disse no alla richiesta di prestito con diritto di riscatto e sì solo alla cessione per 30 milioni. Somma che non spaventa di certo l'Arsenal.

Due argentini e un francese nel mirino dei Gunners

Nei piani di Monchi ci sono almeno altri 3 calciatori che non rientrano nel campionato italiano. Il primo è Banega (già avuto a Siviglia) che a Londra potrebbe sbarcare assieme al connazionale argentino Tagliafico dell'Ajax. Chi è il francese? Adrien Rabiot in scadenza di contratto con il Paris Saint Germain e in rotta di collisione con il club. Barcellona sembrava operazione fatta poi disaccordi con la madre del ragazzo (che gli fa da procuratore) hanno fatto saltare il contatto.