Nella prima gara delle Qualificazioni agli Europei del 2020 dell’Italia il c.t. Roberto Mancini dovrebbe mandare in campo dal primo minuto l’attaccante della Juventus Moise Kean, che ha 19 anni, compiuti lo scorso 28 febbraio. Se sarà davvero nel tridente dall’inizio Kean diventerà il più giovane attaccante della nazionale a giocare dal primo minuto dal 1912.

Edoardo Mariani di un soffio meglio di Kean

Mancini sta rinnovando la nazionale, sta pensando a Euro 2020, ma c’è anche chi pensa che il c.t. stia programmando tutto il quadriennio. Ora in rampa di lancio c’è Kean, che per un soffio non farà meglio di Edoardo Mariani, che contro la Francia nel 1912 giocò dal primo minuto quando aveva 19 anni e 12 giorni.

Moise Kean brucia le tappe con la nazionale

Kean quando era entrato contro gli Stati Uniti, nell’ultima partita del 2018 dell’Italia, era diventato il 14° esordiente più giovane nella storia della Nazionale, alle spalle di tanti calciatori nati a fine ‘800 e di Davide Santon e Gigio Donnarumma, che ha raccolto l’eredità di Buffon e che è stato il più giovane giocatore della nazionale dal 1910.

Gli attaccanti che più di 100 anni fa hanno fatto meglio di Kean

Gli attaccanti che hanno vestito da titolare la maglia della nazionale prima dei 19 anni sono solamente tre: Leopoldo Conti che scese in campo a 18 anni e 11 mesi, Eugenio Mosso, a 18 anni e 7 mesi nel 1914, e Rodolfo Gavinelli, su cui però ci sono stati dubbi sulla sua data di nascita. Alcune fonti danno il 1895, ma altre il 1891, giocò solo un match nel 1911. Nel dopo guerra esordi giovanissimo il grande Giampiero Boniperti, che quando vestì l’azzurro per la prima volta aveva 19 anni e 5 mesi, mentre nell’era moderna hanno esordito a 19 anni e 9 mesi il ‘Faraone’ El Shaarawy e Balotelli, due giorni prima che compisse 20 anni.