Pensavate forse che la vena d’acquisti del Milan si fosse chiusa con il colpaccio di Higuain e Caldara dalla Juventus? Nulla di così sbagliato. Con l’arrivo anche di Maldini in società, al fianco di Leonardo, il club rossonero sta portando avanti diverse trattative per provare a dare nelle mani di Gattuso un organico completo che sappia gestire al meglio due competizioni (anche tre se consideriamo la Coppa Italia).

E così, soprattutto a centrocampo, ci potrebbe essere qualche ritocco significativo. Ma le operazioni più importanti che sta portando avanti il club sono soprattutto in uscita con diversi giocatori in esubero che non rientrano più nei piani del club e ai quali va trovata una collocazione. Vediamo dunque tutti i movimenti di mercato in casa Milan specificando anche le trattative al momento in corso in casa rossonera.

Higuain e Caldara basteranno?

Se lo stanno chiedendo in tanti a Milanello. Ma la sensazione è proprio che il Milan voglia ancora investire qualcosina. Prima Strinic con Halilovic e Reina che ieri si è detto orgoglioso di vestire la casacca milanista e poi quelli di Higuain e Caldara per una campagna acquisti che, a guardarla così, sembrerebbe davvero positiva. E allora ecco che oltre a questi investimenti (il prestito con diritto di riscatto di Higuain) e Caldara che sono gli ultimi, il Milan ha praticamente ‘acquistato’ se così possiamo dire, anche Andrea Conti.

A post shared by AC Milan (@acmilan) on

Il terzino destro ex Atalanta che lo scorso anno è stato fermo praticamente per tutto il campionato per un grave infortunio. L’investitura di Cutrone come vice Higuain e l’affidamento totale in una difesa giovanissima con Romagnoli e Caldara centrali a fare da cornice all’effetto Leonardo che sta caratterizzando questo nuovo corso del Milan.

Occhi puntati su Bakayoko e un vice Suso

Al momento la priorità del Milan è dunque quella di trovare giocare congeniali al 4-3-3 di Gattuso che pretende tanta gamba e intelligenza tattica soprattutto per quanto riguarda le mezz’ali. E così il nome che sembra essere ormai ad un passo dal vestire la maglia rossonera, può essere proprio quello di Tiemoué Bakayoko del Chelsea. Dall’Inghilterra arrivano conferme che la trattativa tra il Chelsea e i rossoneri sarebbe ormai ai dettagli con il francese che potrebbe cambiare maglia già nella giornata di oggi. Prestito con diritto di riscatto dovrebbe essere la formula dell’operazione, con Gattuso che potrà così festeggiare per l’acquisto di un giocatore fortemente voluto da lui e dalla dirigenza.

A post shared by Tiemoué Bakayoko 14 (@bakayoko_official14) on

Ma dicevamo che il mercato in entrata potrebbe anche non finire qui. Un vecchio pallino della Juventus sarebbe finito nel mirino di Leonardo. Il Milan infatti è pronto a tornare alla carica per Anthony Martial, centravanti francese del Manchester United per un’operazione da circa 60 milioni di euro. Ma la formula è ancora tutta da scoprire. Più che vice Suso, sarebbe un titolare in più se non si riuscisse ad arrivare a Lozano. A centrocampo, con le tante cessioni che in quel reparto dovrebbe fare la società (Montolivo, Bertolacci e Josè Mauri) occhio al colpo Baselli.

Da Montolivo a Bertolacci, quanti in esubero

Nel frattempo però la priorità è quella di fare cassa e allora in questi ultimi due giorni sono arrivate notizie importanti in questo senso. C’è infatti un’indiscrezione che parla della formula del passaggio che ha portato Manuel Locatelli a vestire la maglia del Sassuolo. In pratica l’ormai ex centrocampista dei rossoneri dovrebbe trasferirsi in Emilia con la formula del trasferimento a titolo definitivo con ricompra a favore del Milan. Con anche Antonelli piazzato all’Empoli restano in 3 o 4 i giocatori da sistemare e che non rientrano più nei piani della società: Zapata, Montolivo, Bertolacci e Andrè Silva. Con il passaggio di Kalinic all’Atletico Madrid per 12 milioni di euro infatti, anche il portoghese è stato ceduto ed ufficializzato al Siviglia che ha proposto un prestito con diritto di riscatto a 35 milioni di euro. Una trattativa lampo che si è risolta in giornata.

A post shared by Sevilla FC (@sevillafc) on

C’è da segnalare però anche la situazione Bacca che continua a manifestare la voglia di tornare al Villarreal che però non è disposto a sganciare i 9 milioni chiesti dal Milan. Per lui si prospetta anche la Cina come prossima meta. Capitolo Montolivo e Bertolacci: il primo è ancora in stand-by, il secondo vorrebbe andare al Genoa che sta facendo pressing sul giocatore ma il Milan prima ha altre priorità e per questo motivo blocca anche José Mauri che avrebbe richieste.

Il cammino di Bertolacci in maglia rossonera (Transfermarkt)
in foto: Il cammino di Bertolacci in maglia rossonera (Transfermarkt)

Il 4-3-3 di Gattuso come garanzia assoluta e con uomini giusti

Con Higuain là davanti e la spinta offensiva di gente come Suso e Calhanoglu, questo Milan può dire sicuramente la sua in campionato. Un centrocampo che si potrebbe ulteriormente rinforzare con l’arrivo di Bakayoko e di Baselli ma con Kessie e Bonaventura già in rosa, Gattuso ha un ventaglio di opzioni davvero invidiabile.

Il 4–3–3 di Gattuso (Lineup11)
in foto: Il 4–3–3 di Gattuso (Lineup11)

Così come in difesa dove sarà assolutamente interessante vedere all’opera due giovani come Caldara e Romagnoli che avranno la responsabilità di evitare ad un altro giovanissimo come Donnarumma di prendere gol. Praticamente il solo R.Rodriguez tra i titolari è l’uomo con maggiore esperienza in un reparto che avrà comunque bisogno di essere sapientemente guidato. La spinta di Conti sulla destra sarà fondamentale.