Questa settimana di coppe è stata disastrosa per l’Italia. Napoli e Inter sono uscite dalla Champions, il Milan è fuori dall’Europa League. I rossoneri sono stati sconfitti per 3-1 dall’Olympiacos, che con questo successo agguanta i rossoneri a 10 punti nella classifica del girone e grazie a una migliore differenza reti soffia il secondo posto alla squadra di Gattuso.

Reina in grande spolvero

Il Milan può anche perdere con un gol di scarto, questo ovviamente non è l’obiettivo di Gattuso che vuole chiudere il girone senza rischi. In porta c’è Reina, Castillejo sostituisce Suso, davanti Higuain e Cutrone, Abate sempre al fianco di Zapata. Dopo una decina di secondi i greci hanno una grossa chance, Reina è lestissimo e sventa il pericolo. Sembra l’avvio di un primo tempo scoppiettante e invece non è così. Perché i greci attaccano sì, ma non si rendono mai veramente pericolosi se non una volta sugli sviluppi di un corner, la gara è spigolosa vengono ammoniti Calhanoglu e Bakayoko. Il Milan ha una grande occasione al 17’, creata da Calabria e proseguita da Cutrone che serve un bel pallone a Higuain, il portiere dell’Olympiakos José Sa con il corpo respinge.

Non basta il gol di Zapata

Fetfatzidis ci prova subito a inizio ripresa, il tiro è bello, il pallone esce di poco. Il Milan risponde con Kessié e Calhanoglu, che manca una buona occasione. La partita prosegue a strappi, quello dell’Olympiakos è quello buono, al 60’ segna Cissé, tre minuti più tardi Reina è provvidenziale, l’ex Napoli si supera e respinge una conclusione pericolosissima, il Milan però c’è, Higuain, a secco da un mese e mezzo, con un gran destro va vicinissimo al gol del pareggio.

Al 69’ c’è il raddoppio dei padroni di casa, Guilherme calcia, Zapata devia imprabilmente, è 2-0. Con questo risultato il Milan è fuori, ma il colombiano due minuti dopo sugli sviluppi di un corner accorcia le distanze e segna un gol pesantissimo, 2-1. All’80’ l’arbitro assegna un rigore molto dubbio all’Olympiacos per un fallo di Abate su Torosidis, dal dischetto Fortunis spiazza Reina, 3-1.