Un portiere in caso di addio a Gianluigi Donnarumma. Le ultime notizie di calciomercato del Milan ruotano intorno alle indiscrezioni su futuro dell'estremo difensore. È sempre il Paris Saint-Germain il club maggiormente interessato al numero uno rossonero e della Nazionale, una cessione che – dovesse materializzarsi assieme a quella di Kessié – porterebbe in cassa altre risorse dai reinvestire (50 milioni è la richiesta per sedersi a tavolino a discutere). Perché i transalpini vogliono proprio l'Azzurro? Non sono del tutto convinti di Alphonse Areola e non hanno mai perso dal radar Gigio, classe 1999 e cin un futuro spalancato davanti.

Chi arriverebbe tra i pali in caso di addio?

I possibili candidati sono 3, dall'ipotesi più suggestiva a quella più possibile. Le prime due – come raccontato dalla Gazzetta dello Sport – fanno riferimento al Real Madrid. Il profilo che sicuramente stuzzica di più è Keylor Navas: 32 anni, contratto in scadenza nel 2020, chiuso tra le fila delle merengues da Courtois. Un'ipotesi affascinante al momento e nulla più che, dovesse materializzarsi, porterebbe in dote al neo allenatore – Giampaolo – una pedina di respiro internazionale e di grande esperienza. Quanto a ‘esperienza', il Milan ne ha già tanta con Pepe Reina ed è per questo che – al di là dell'interesse per il costaricano – c'è un'altra soluzione altrettanto gradita: si tratta di Andriy Lunin, ucraino classe 1999 (come Donnarumma) che all'ultimo Mondiale Under 20 è stato premiato quale miglior portiere. Come arriverebbe? Difficile che il Real lo lascia andare definitivamente, la strada percorribile sarebbe quella del prestito.

Ultima ipotesi tutta italiana: l'ex del genoa, Mattia Perin

Nel mirino del Milan c'è stato in passato Mattia Perin, ex Genoa. La Juventus ha deciso di cederlo ma, per adesso, è rimasto a bloccato a Torino a causa dell'infortunio che ne ha pregiudicato il trasferimento in Portogallo (al Benfica). Sulle sue tracce s'è messo il Monaco ma, per ora, i contatti non sono andati oltre un mero interesse. La valutazione da fare al riguardo è che l'ex del grifone però costretto a restare fermo per infortunio fino a ottobre.