Non è uno che usa troppi giri di parole per esprimere i suoi concetti. La schiettezza di Sinisa Mihajlovic, in occasione dei suoi interventi davanti ai microfoni, non è più una sorpresa. Anche in occasione della conferenza stampa della vigilia del match interno contro l’Udinese, il mister serbo ha espresso in maniera fin troppo chiara i suoi concetti. I granata sono reduci dal buon pareggio contro l’Inter prima della sosta. Bisognerà ripartire da lì per dare continuità a quella prestazione: “Giochiamo in casa e dobbiamo ripartire dal match con l'Inter. Bisogna eliminare i 15 giorni che sono trascorsi e ricominciare come se la sfida contro i nerazzurri fosse finita ieri. In casa abbiamo una media punti da Champions League"

Il Torino di Mihajlovic dovrà giocare un finale di stagione in crescendo, a partire dalle prossime 5 giornate. Il tecnico vuole vedere in campo la proverbiale grinta Toro, senza giocatori “molli”. Un messaggio forte e chiaro dell’ex Milan: “Potremo fare 15 punti come 5. Siamo capaci di tutto, ma è vero che le prossime cinque sfide sono alla nostra portata. A me interessa più di tutto che ogni giocatore dia l’anima. Chi dà l’anima merita sempre rispetto. Se arriva la prestazione come contro l’Inter possiamo vincere, cosa non accetto è una partita da mezza sega”. Finire il campionato in modo positivo per proseguire poi nella prossima stagione la scalata, a caccia della qualificazione all’Europa: “L'Europa? L'obiettivo era centrarla in due anni, abbiamo ancora il prossimo. Dobbiamo crescere ma ce la possiamo fare".

Attenzione massima però anche ai prossimi avversari dell’Udinese. Una squadra imprevedibile che non ha molto da perdere: “Ho molto rispetto dell'Udinese è una squadra ben organizzata che sa attaccare e difendere. Però noi siamo favoriti, devono preoccuparsi più loro di noi e non viceversa". Grande rispetto per l’Udinese ma una piccola polemica a distanza con il suo collega Delneri. Le dichiarazioni della vigilia del tecnico friulano non sono piaciute a Miha: “Ha detto che noi lottiamo per altri obiettivi rispetto all’Udinese? Dovrebbe fare i conti con la sua squadra e non parlare delle altre. Non sa quali sono i nostri obiettivi. Non voglio fare polemiche ma della questione parlerò con lui, è una persona rispettosa, mi sembra strano possa aver detto una cosa del genere".