Un dramma vero e proprio sta vivendo Miguel Van Damme, venticinquenne portiere del Cercle Brugge, che deve lottare nuovamente contro il cancro. La malattia è tornata a colpire la spina dorsale e anche il cervello. Lo stesso Van Damme, che ovviamente deve abbandonare l'attività, ha dato la notizia con un video messaggio che ha pubblicato sul profilo Instagram, nelle immagini si vede e si sente molto battagliero il portiere che già in passato aveva lottato e parzialmente vinto la sua battaglia: In quel video ha anche lanciato un appello per sensibilizzare la donazione del midollo osseo.

Le notizie non sono buone, martedì sono stato ricoverato. Sarò sottoposto a un trapianto di midollo osseo, sono stati già cercati potenziali donatori in tutto il mondo. Registratevi anche voi, così potrete aiutare tante persone in difficoltà. La lotta sarà infernale ma combatterò come sempre senza arrendermi mai.

Ik zal zeker nooit opgeven 🙏🏼💪🏻

A post shared by Miguel Van Damme (@miguelvd16) on

Chi è Miguel Van Damme

Naturalmente tutti speriamo che Van Damme riesca a uscire vincitore da questa battaglia e possa anche poi tornare a giocare a calcio. Van Damme è nato nel settembre del 1993 e da professionista ha sempre vestito la maglia del Cercle Brugge, la seconda squadra della città delle Fiandre, ribattezzata la ‘Venezia' del Nord. Dal 2013 fa parte della rosa del Cercle Brugge Van Damme dopo aver esordito l'anno successivo, ha fatto sempre da secondo portiere. Nell'estate del 2016 in uno dei test fisici svolti prima del ritiro pre-campionato scoprì di avere la leucemia. Il Cercle gli rinnovò il contratto per due stagioni, fino al giugno 2019. Un anno più tardi tornò in squadra, dopo aver vinto la malattia, e in occasione di una partita di Coppa del Belgio ha fatto il suo ritorno in campo.