13 Gennaio 2017
19:27

Middlesbrough, De Roon: “Scioccato dal mio stipendio”

Il centrocampista ex-Atalanta: “Conosci già le cifre quando firmi il contratto, ma quando poi vedi tutti quei soldi in banca ti poni delle domande”
A cura di Giuseppe Cozzolino

Marten De Roon è tornato a far parlare di sé: il centrocampista olandese, rivelazione dello scorso anno con la maglia dell'Atalanta ed attualmente in forza al Middlesbrough in Premier League, ha rilasciato un'intervista che farà sicuramente discutere, e nella quale parla in modo franco sugli stipendi dei calciatori, partendo proprio da quello che lui stesso percepisce dal club inglese.

"La prima volta che ho visto il mio nuovo salario sono rimasto scioccato", ha spiegato l'olandese classe 1991 in una lunga intervista a Voetbal International, "ovviamente un calciatore lo conosce avendo già siglato il contratto ma quando poi vedi tutti quei soldi in banca ti poni delle domande. Ad esempio pensi a tutte le altre persone che guadagnano molto di meno, ed a quello che potrebbero fare con questi soldi", ha proseguito De Roon, "ne ho parlato anche con mia madre e mio padre. Il secondo non è rimasto sorpreso, perché è il direttore di una scuola, ma la prima, che fa la fisioterapista per gli anziani, mi ha detto che tutto questo non era giusto".

Parole dettate indubbiamente dal candore di un ragazzo passato in poco tempo dai campi di provincia alla grande ribalta. E tuttavia, lo stesso De Roon ha poi chiarito: "Non bisogna però essere degli ingenui. D'altronde credo che il mio stipendio sia uno dei più bassi di tutta la Premier League". Diciotto presenze e tre reti per lui in questa stagione, De Roon è arrivato lo scorso anno dall'Atalanta per quattordici milioni di euro, dopo che appena un anno prima era stato acquistato dagli orobici per un milione e mezzo di euro. Cifre che evidentemente non hanno scalfito l'animo "umano" del calciatore olandese, che sembra rimasto quello di prima, quando quasi si "scusò" con i tifosi nerazzurri per il suo passaggio al Middlesbrough.

Rifiuta il lavoro dei sogni in Ferrari, lo stipendio è troppo basso: “L’Italia ci offre poco”
Rifiuta il lavoro dei sogni in Ferrari, lo stipendio è troppo basso: “L’Italia ci offre poco”
2.497 di Videonews
Volti tumefatti e lottatori irriconoscibili, la MMA è scioccata: è l'incontro più violento di sempre
Volti tumefatti e lottatori irriconoscibili, la MMA è scioccata: è l'incontro più violento di sempre
de Ligt svela il vero motivo dell'addio alla Juve: picconate sul progetto di Agnelli
de Ligt svela il vero motivo dell'addio alla Juve: picconate sul progetto di Agnelli
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni