Benvenuti al Messi show. L'argentino con una doppietta ha regolato la pratica Manchester United e ha regalato al Barcellona la semifinale della Champions League 2018/2019. La squadra di Valverde ha chiuso la gara nella prima frazione e ha amministrato in maniera molto tranquilla fino al tris di Coutinho di metà ripresa. I catalani hanno staccato il pass per la fase successiva della massima competizione europea dopo la vittoria dell'andata all'Old Trafford e ora se la vedranno con la vincente del confronto tra Liverpool e Porto.

Le scelte di Valverde e Solskjaer

Ernesto Valverde ha lasciato ancora fuori Dembele in favore di Coutinho: il brasiliano è stato schierato titolare nel tridente blaugrana mentre in difesa, sulla destra, Sergi Roberto ha preso il posto del diffidato Semedo. Nel Manchester United è rimasto fuori Dalot per Jones ma la sorpresa principale è arrivata dall'attacco: Solskjaer ha schierato Martial lasciando Lukaku in panchina insieme a Lingard e Rashford.

Uno-due Messi e Coutinho: Barça in semifinale

Dopo pochissimi secondi lo United ha colpito la traversa con Rashford e ha messo subito i brividi al Nou Camp: l'inglese dopo aver bruciato Lenglet nello scatto ha calciato di punta ma la palla ha scheggiato il montante superiore della porta di ter Stegen ed è terminato fuori. Intorno al 10′ l'arbitro Brych ha fischiato un calcio di rigore ai catalani per un intervento di Fred su Rakitic ma dopo averlo rivisto al VAR ha cambiato, giustamente, la sua decisione. La squadra di Valverde ha trovato la via del goal pochi minuti dopo con il solito Lionel Messi che ha recuperato una palla dopo un errore di Young, ha saltato Fred con un tunnel fantastico e ha infilato De Gea sul palo più lontano.

 

Pochi minuti dopo, al 20′, è sempre la Pulce a trovare il raddoppio con un tiro di destro non irresistibile che vede una grande collaborazione di De Gea e, di fatto, chiude il match. L'argentino ha saltato nuovamente Fred e ha calciato dal limite in maniera non proprio pulita ma un infortunio piuttosto importante del portiere dei Red Devils ha consentito ai catalani di mettere al sicuro la qualificazione. Il Barça ha amministrato in maniera molto tranquilla la gara e ha staccato il pass per le semifinali.

Il Messi show è continuato nella ripresa con tante giocate cristalline e un tentativo di rovesciata che ha fatto brillare gli occhi all'interno stadio: la palla è finita fuori di pochissimo ma gli applausi sono stati convinti e di grande apprezzamento.

Nella ripresa il Barcellona ha chiuso definitivamente il match con Philippe Coutinho che con un bel tiro a giro ha costretto De Gea a raccogliere per la terza volta la palla nel sacco. Il brasiliano si è fatto notare per una esultanza un po' polemica dopo la rete chiudendosi le orecchie di fronte alla gioia dei supporter blaugrana.

I numeri di Leo: 110 in Champions, 45 in stagione

Nei giorni passati in tanti hanno ricordo che il numero 10 del Barcellona non segnava in un quarto di finale di CL dalla gara con il Paris Saint-Germain del 2013 e lui subito ha risposto con una doppietta per mettere in discesa la gara. Per la Pulce sono 45 i goal stagionali10 in Europa e 110 totali in Champions League. Altro dato: questa sera Messi ha raggiunto la rete numero 597 con la maglia culé