Ultimo atto della fase a gironi di Champions League. Il Napoli va in campo mercoledì sera in Olanda e ha un solo risultato a disposizione per sperare nella qualificazione: battere il Feyenoord e confidare che il Manchester City faccia altrettanto con lo Shakhtar. Solo così i partenopei possono accedere agli ottavi di finale, diversamente saranno condannati all'Europa League. Azzurri al ‘De Kuip' di Rotterdam, uno stadio speciale per il belga Dries Mertens che quel campo l'ha ‘saggiato' tante volte in passato ai tempi del Psv. Anzi, in una finale di coppa d'Olanda del 2012 contro l'Heracles, l'attaccante perse anche due denti. Rammenta quel particolare e in conferenza stampa scherza.

Li perderei ancora se servisse a portare a casa il risultato. Nel 2012 ne caddero due dopo uno scontro di gioco ma vincemmo 3-0.

Sarri invoca un pizzico di fortuna, Mertens non ha dubbi sull'impegno degli inglesi in Ucraina. L'unica certezza è che a Rotterdam il Napoli giocherà per la prima volta dopo 60 presenze senza Insigne, fermatosi in occasione della sfida con a Juventus per un problema muscolare.

Lorenzo è un grande giocatore – ha aggiunto il belga – ci manca sempre ma abbiamo un bel gruppo e lo dimostreremo. Io sto bene non mi sento stanco, ho le batterie cariche e sono contento che finalmente sto giocando tanto. In campionato non segno da quattro partite ma ora dobbiamo ritrovare il nostro gioco migliore e i gol.

La sconfitta contro i bianconeri ha lasciato il segno: primato perso in classifica e ora appannaggio dell'Inter, necessità di scuotersi in fretta e fare subito un ottimo risultato per ripartire. Poi, messa la Coppa da parte fino a febbraio prossimo, ci sarà il tempo per concentrarsi di nuovo sul campionato e la Fiorentina.

Siamo molto dispiaciuti per la sconfitta, non eravamo più abituati – ha aggiunto Mertens -. Non dobbiamo pensarci, facciamo il nostro gioco e reagiamo per riprendere la strada della vittoria.

Le probabili formazioni di Feyenoord-Napoli

  • Feyenoord (4-3-3): 25 Jones, 17 Diks, 3 Van Beek, 20 Tapia, 18 Nelom, 21 Amrabat, 28 Toornstra, 10 Vilhena, 19 Berghuis, 9 Jorgensen, 11 Larsson. (1 Vermeer, 4 St. Juste, 2 Nieuwkoop, 14 Basacikoglu, 36 Hansson, 7 Boetius, 29 Kramer). All.: Van Bronckhorst.
  • Napoli (4-3-3): 25 Reina, 2 Hysaj, 26 Koulibaly 33 Albiol, 6 Mario Rui, 5 Allan, 8 Jorginho, 17 Hamsik, 7 Callejon, 14 Mertens, 20 Zielinski. (22 Sepe, 11 Maggio, 19 Maksimovic, 21 Chiriches, 30 Rog, 42 Diawara, 37 Ounas). All.: Sarri.
  • Arbitro: Oliver (Ing).