Da poche ore la Roma ha un nuovo numero 1: si tratta del portiere spagnolo Pau Lopez che arriva dal Betis per 23,5 milioni di euro e il calciatore ha sottoscritto un contratto fino al 30 giugno 2024. Oggi al Centro sportivo Fulvio Bernardini la squadra agli ordini di Paulo Fonseca è scesa in campo per svolgere il terzo giorno di allenamenti in vista della prossima stagione e c'è stato esordio con la maglia della Roma per il neo acquisto Pau Lopez.

Questo estremo difensore classe 1994 è uno dei primi colpi della nuova dirigenza giallorosa e il  trasferimento è stato fortemente voluto dallo stesso giocatore, come ha riferito l'agente del portiere dopo la firma sul contratto. Ai microfoni del Corriere dello Sport, il procuratore del portiere spagnolo ha svelato un interessante retroscena:

Mi ha chiamato il Barcellona, ma anche tre squadre della Premier League volevano puntare forte su di lui, ma lui ha scelto la Roma. Quando è arrivata l'offerta dei giallorossi non ha avuto dubbi, mi ha detto ‘voglio andare alla Roma'.  Non ha avuto alcun dubbio.

Il rifiuto del Barça: Roma ha fatto uno sforzo per averlo

Una bella sfida per il ragazzo di Girona. Paul Lopez ha rifiutato il Barcellona per sbarcare in Serie A alla corte di Paulo Fonseca e fare il titolare tra i pali della porta giallorossa:

Il Betis Siviglia non voleva venderlo, all'inizio di giugno era considerato incedibile. Poi però la Roma ha fatto uno sforzo molto importante per averlo, e Pau Lopez per ringraziare Petrachi e per dimostrare la sua voglia di vestire la maglia giallorossa ha voluto ‘sacrificare' una parte del suo stipendio per contribuire all'offerta d'acquisto.