Grandi manovre in casa Manchester United in questo periodo di pausa per le Nazionali. Per Josè Mourinho sono stati comunque giorni intensi sia per i gossip di mercato attorno alla squadra sia per preparare i prossimi incontri nel tentativo di scacciare le ultime ombre e critiche.

Non un compito facile per lo Special One che sta vivendo uno dei suoi momenti più difficili da quando ha vestito il ruolo di allenatore dello United. Il successo di prestigio allo Stadium gli ha dato un attimo di respiro ma l'aria attorno al club resta molto pesante. Ed è per questo che si guarda anche alla sessione invernale di mercato per mettere mano alla rosa.

Il mercato in fermento

Se qualcuno partirà lo si saprà solamente all'ultimo istante perché da Manchester non si vorrebbe lasciare nessuno. Nemmeno il ‘dissidente' Pogba che in molti ridanno vicinissimo alla Juventus, sua ex squadra alla quale sembra tornerebbe più che volentieri. Solo se il giocatore dirà espressamente di non volere più stare nel club si prenderà in considerazione la situazione.

Milenkovic, talento già grande

Tra i giocatori maggiormente seguiti e più apprezzati della nostra Serie A, Mourinho ha però anche messo gli occhi su alcuni talenti tra cui c'è sicuramente Nikola Milenkovic, classe 1997 di proprietà della Fiorentina. Il giocatore ha trovato continuità di rendimento e sta dando una mano concreta a Stefano Pioli.

Milenkovic oramai è una certezza nella viola: 16 presenze nella scorsa stagione, la prima in Serie A, dodici gare su dodici sempre da titolare nel ruolo di terzino destro anche se sa giocare da centrale. Quest'anno ha anche segnato due gol in questa prima parte di campionato, diventando di diritto un profilo per il mercato futuro.

Andersen, alternativa di prospettiva

Un'altra stellina nascente, sempre in Serie A, è invece Joachim Andersen, danese classe 1996, altro giocatore che  è stato tra le grandi sorprese di questo avvio di stagione. Il giocatore della Sampdoria con cui ha rinnovato recentemente  il contratto fino al 2022 è seguito con molta attenzione dallo United e da Mourinho per il quale proverà un primo affondo a gennaio.