L’urna di Non non ha portato bene al Napoli. Il sorteggio degli ottavi  di Champions League ha accostato il Real Madrid alla squadra di Maurizio Sarri. Nessun dramma per il presidente De Laurentiis che su Twitter a caldo ha commentato: “Con il Real Madrid andranno in scena due grandi serate di sport ! Forza Napoli Sempre”. La qualità del gioco della sua squadra, cresciuta esponenzialmente nelle ultime giornate nonostante l’assenza di una punta di ruolo, fa ben sperare il presidente che in occasione della presentazione della sua ultima fatica cinematografica ha detto la sua sul doppio confronto con Cristiano Ronaldo.

Napoli come il Barcellona per il Real

Per DeLa, il Real deve temere il Napoli che ha molti punti in contatto con il Barcellona: “Sarà una partita tostissima, Sarri lo aveva detto ed è stato accontentato. Noi siamo al suo fianco in questa sfida, giocheremo prima lì e poi ce la batteremo al San Paolo – riporta La Gazzetta dello Sport – Sarà una di quelle sfide che rimarrà nella storia del Napoli. Abbiamo sempre incrociato squadre di alto livello, il fatto di essere in Europa da ormai sette anni denota l'importanza della squadra e della città. Ci manca solo uno stadio all'altezza, ma dipende dal Comune: non credo che ce la farà in tempo a ristrutturare il San Paolo per la sfida al Real Madrid, chiederemo scusa ai nostri ospiti. Abbiamo un gioco unico, magari questo può dare un po' di fastidio al Real Madrid: il nostro calcio ha una natura ‘Sarriana' ma ha pure dei punti di contatto con il Barcellona. Magari proprio per questo ci temevano un po', potrebbe essere una specie di derby e forse a livello mentale possono pagarlo: vorremmo sfiancarli".

Azzurri attivi sul calciomercato

E contro il Real il Napoli potrà contare anche sugli innesti del calciomercato invernale che permetteranno al Napoli di fare un ulteriore salto di qualità: “Con il mercato invernale completerò il mosaico e potremo puntare in alto per chiudere bene la stagione. Ritengo di avere un allenatore fortissimo e che sa leggere le partite. Non direi che il Napoli non sia stato al top per un periodo, siamo in tanti a giocare e possono esserci momenti di minore sintonia: ora i nuovi acquisti si stanno inserendo e penso che dobbiamo goderci questa squadra, perché in fondo il Napoli sta in alto e con merito".

Obiettivo prima punta

Il primo obiettivo sarà come da previsioni una punta che potrà rappresentare una valida alternativa a Milik che tornerà in campo in tempo per il Real: “A noi serve solo una prima punta vera, tradizionale. Rinforzi in difesa vista la partenza di Koulibaly e Ghoulam per la Coppa d’Africa? No, siamo coperti: inutile comprare calciatori per pochissime partite, anche perché serve tempo per assimilare il sistema di Sarri. Lo dimostra lo stesso Rog, che soltanto adesso sta giocando: per entrare nel sistema servono due o tre mesi, perciò comprare qualcuno sarebbe un autogol. Al centro siamo in abbondanza, abbiamo preso Maksimovic che ci è costato caro".

Bordata a Higuain

E a proposito di attaccanti, non poteva mancare una stilettata a Higuain protagonista con una doppietta nel derby di Torino: “Uno come lui limita la crescita degli altri. Chapeau a Sarri per il lavoro fatto: parliamoci chiaro, abbiamo solo un punto in meno dello scorso anno e quattro gol in più. Inoltre, Mertens sta dimostrando di fare bene anche nel ruolo di prima punta".

Wanda e Natale a Londra

Avrebbe potuto indossare la casacca de Napoli nella scorsa estate proprio per sostituire il Pipita Mauro Icardi. De Laurentiis ha proposto alla compagna-agente dell’argentino Wanda Nara un ruolo nel suo ultimo film. Alla fine però l’operazione non è andato in porta e quindi niente “Natale a Londra” per l’argentina, con il presidente del Napoli che ha dichiarato: “Poteva essere nel film, quando andai a trattare Icardi nel suo ufficio le formulai la mia offerta: chissà che danni avrebbe combinato a Londra".