L'avventura in Spagna di Maxime Gonalons non poteva cominciare nel modo peggiore: il centrocampista francese, ceduto in prestito dalla Roma al Siviglia, in seguito a uno scontro di gioco fortuito in allenamento, ha riportato una frattura al perone della gamba destra. A dare comunicazione ufficiale dell'accaduto è stato lo stesso club andaluso che in una nota pubblicata sul proprio sito ha chiarito quali sono le condizioni del calciatore pur senza definire i tempi di recupero.

Gonalons è stato sottoposto ad alcuni test questo giovedì a causa di un dolore alla gamba destra dopo aver ricevuto un colpo in allenamento – si legge nel comunicato -. Dopo la Tac, lo staff medico del Siviglia conferma che Gonalons ha subito una frattura non scomposta alla testa del perone della gamba destra.

Sono quattro le presenze accumulate finora dal francese con la maglia del Siviglia: 2 nella Liga, altrettante nelle qualificazioni di Europa League con un gol nella gara di ritorno giocata in Spagna contro il Sigma Olomouc. Gonalons è arrivato nella Capitale nell'estate del 2017 ma non è mai riuscito ad ambientarsi del tutto né a trovare continuità di gioco e di rendimento: nel complesso sono 23 le presenze coi giallorossi per un totale di 1492 minuti giocati.

La storia di Gonalons con il calcio italiano è abbastanza singolare: a lungo trattato dal Napoli, il calciatore fu protagonista del no (complice la reticenza del presidente dell'Olympique) a intesa quasi raggiunta. La Roma versò la somma di circa 5 milioni di euro (di cui 3 subito e 2 da evadere dopo un anno) per portarlo in giallorosso. Il centrocampista francese arrivò al posto di Paredes (trasferitosi allo Zenit San Pietroburgo allora allenato da Roberto Mancini) e mise la forma in calce a un quadriennale da circa 2.7 milioni annui con bonus inclusi.