Mauro Icardi sembra diventato l’obiettivo di mercato principale del Napoli, che è vicino a chiudere per James Rodriguez. L’argentino è stato messo alla porta dall’Inter e avrebbe scelto di legarsi al club del presidente De Laurentiis, che potrebbe creare un reparto offensivo strepitoso con il colombiano, Milik, Mertens e Insigne.

Icardi vuole il Napoli

Secondo quanto riferito da ‘Radio Kiss Kiss Napoli’, l’emittente ufficiale del club partenopeo, l’entourage del giocatore avrebbe fatto sapere che in caso di addio all’Inter, che adesso è certo, Icardi vorrebbe solo il Napoli, e non la Juventus (che da tempo sembra lo segua). Anche la moglie-agente Wanda Nara e i figli sarebbero contenti di trasferirsi all’ombra del Vesuvio, dove ha giocato Maradona.

Il Napoli pensa a Mauro Icardi, le cifre dell’affare di mercato

Icardi ha un contratto fino al 2021, ma l’Inter non lo vuole più in rosa, ciò significa che gli 80 milioni di euro che rappresentano la quotazione dell’argentino sono destinati a crescere. Con 60 milioni la trattativa si può chiudere, i nerazzurri non vogliono calciatori in cambio, ma solo soldi. L’ex capitano guadagna 4,5 milioni netti a stagione, ne chiede il doppio, ma forse il Napoli potrebbe anche convincerlo con un contratto da 7 milioni netti più bonus.

Marotta mette sul mercato Mauro Icardi, che andrà via dall’Inter

Proprio nella giornata di oggi, in un’intervista rilasciata a Sky Sport, l’a.d. dell’Inter Beppe Marotta ha annunciato gli addii di Nainggolan e Icardi. Entrambi non rientrano più nei progetti dei nerazzurri. Conte vuole giocatori diversi. I due comunque partiranno per il ritiro:

Abbiamo già parlato con i diretti interessati, abbiamo spiegato loro la presa di posizione della società. Sia Icardi sia Nainggolan non rientrano nel progetto tecnico. Questa è la strada che stiamo percorrendo: abbiamo in questi giorni parlato con molta schiettezza ai diretti interessati, pur nel rispetto di quello che sono i loro valori contrattuali e professionali ma abbiamo spiegato quella che è la presa di posizione della società. Questo penso che sia l’elemento più importante. Entrambi sanno di questa situazione, e di conseguenza non rientrano nel nostro progetto, lo dico con la trasparenza e il rispetto che è loro dovuto.