Questione di ore e di qualche giorno ancora perché la diplomazia accorci le ultime distanze poi Matthijs de Ligt sarà un calciatore della Juventus. Una trattativa di calciomercato che resta in quota nelle ultimissime notizie di calciomercato che giungono in tempo reale sui contatti tra bianconeri e olandesi. Ad oggi la novità è rappresentata dal viaggio ad Amsterdam dello staff torinese per chiudere un'operazione importante, l'ennesimo colpo da novanta da piazzare nella sessione estiva dopo la bomba atomica sganciata con l'arrivo di Cristiano Ronaldo.

Matthijs de Ligt alla Juve, operazione da quasi 150 milioni

Quanto costerà il cartellino del 19enne difensore centrale? E qual è la mole dell'investimento che il club dovrà sobbarcarsi? Un'operazione vicina ai 100 milioni che avvicina di molto il talento dei ‘lancieri' all'affare CR7. Nel complesso la Juventus ha messo a budget una somma di poco inferiore ai 90 milioni di euro (86). Come si arriva a un conto del genere? Undici milioni di euro in commissioni andranno all'agente, Mino Raiola, grande tessitore dell'affare. Mentre per rilevare de Ligt verranno versati 70 milioni (più altri 5 di bonus) nelle casse dell'Ajax, un prezzo lievemente inferiore rispetto agli 80 e passa richiesti inizialmente.

Costo del cartellino, stipendio e clausola rescissoria

Ai soldi necessari per formalizzare il trasferimento vanno aggiunti quelli resi come stipendio al giocatore per i prossimi 5 anni: 12 milioni netti a stagione (8 di parte fissa, il resto in bonus abbordabili) per i prossimi 5 anni, ovvero 60 milioni. Totale, una trattativa da quasi 15o milioni di euro… la stessa somma che verrà imposta alla clausola rescissoria a margine dell'intesa.

Bianconeri ad Amsterdam per chiudere la trattativa

Battuta la concorrenza del Barcellona – che avrebbe voluto de Ligt oltre a de Jong – e del Paris Saint-Germain, alla Juventus non resta che ‘andare a prendere' (come si dice in gergo) uno dei più forti centrale difensivi d'Europa e consegnarlo a Sarri per il nuovo progetto tattico.