Il comunicato della Sampdoria è il passaggio formale che Marco Giampaolo attendeva per firmare il nuovo contratto con il Milan e tuffarsi nella nuova avventura in Serie A. Paolo Maldini, neo direttore tecnico dei rossoneri, lo ha scelto per avviare la rifondazione dei rossoneri. L'ufficialità del divorzio dai blucerchiati (era legato fino al 2020) apre una nuova stagione per l'allenatore che a Genova ha raccolto proseliti per il modo in cui è riuscito a rigenerare la squadra e più ancora Fabio Quagliarella, trasformandolo a 36 anni nel cannoniere principe della Serie A. L'ex di Catania, Cesena, Siena ed Empoli ha finalmente l'occasione della carriera: a Milano metterà nero su bianco per un accordo biennale, con opzione sulla terza stagione, percependo un ingaggio di 2 milioni di euro netti a stagione (lo stesso del predecessore, Gattuso).

Ringraziamo Marco per le tre stagioni con noi – sottolinea il presidente, Massimo Ferrero, nella nota ufficiale della Sampdoria -. Siamo cresciuti insieme, ci siamo tolti delle belle soddisfazioni e ora gli auguriamo buona sorte per il proseguimento della sua carriera. Giampaolo è cresciuto con noi ed è stato un passaggio importante per lo sviluppo del progetto tecnico del nostro club.

Chi arriverà adesso alla Samp? Tutte le strade portano a Eusebio Di Francesco che ha già detto sì ma deve risolvere la propria posizione con la Roma prima di accomodarsi sulla panchina dei liguri. Intanto, insieme con Giampaolo hanno risolto i loro contratti anche gli altri membri dello staff Francesco Conti, Fabio Micarelli, Salvatore Foti e Samuele Melotto.

Ringrazio il presidente Ferrero e tutta la Samp per tre stagioni indelebili – le parole di addio di Giampaolo, riportate dal sito ufficiale della società doriana -. Sono stato bene a Genova e siamo stati bene insieme. Il mio grazie a tutti i dirigenti, i collaboratori, i dipendenti del club e ai calciatori che hanno condiviso con me questo percorso costruito sul lavoro e sulla dedizione. Resterete nel mio cuore come tutti i tifosi blucerchiati.