Vittoria in goleada per la Sampdoria che in casa del Sassuolo si impone per 5-3. Rotondo successo per la squadra di Giampaolo che si rilancia nella corsa all’Europa League. Quagliarella festeggia la convocazione in nazionale a trentasei anni con il 21° gol in campionato, il bomber allunga su Ronaldo che con il Genoa non ci sarà.

Quagliarella show e gol di Defrel e Linetty

Il Sassuolo ha le maglie larghissime, la Sampdoria che quando trova lo spazio è una meraviglia da vedere va a nozze e rapidamente chiude la partita. Defrel non va veloce solo fuori dal campo e in avvio è pimpantissimo, il francese riceve da Quagliarella e con un bel tocco insacca, 1-0 al 15’, poco dopo manca il raddoppio.

La Sampdoria trova il raddoppio con il suo super bomber al 36’. Quagliarella con una parabola fenomenale supera Consigli. Il Sassuolo risponde e accorcia con Boga due minuti dopo, ma la gioia dura poco, perché la Sampdoria con un’azione da manuale realizza il gol del 3-1, con il polacco Linetty, al terzo centro in campionato.

La manita di Gabbiadini, 5-3 della Sampdoria

Nel secondo tempo la Sampdoria scende in campo con la mentalità giusta e subito piazza il poker con il belga Praet. Il Sassuolo non pervenuto, ci vuole un tentativo di maldestro autogol di Andersen per scuoterlo. Duncan ci prova dalla distanza e supera Audero, il punteggio viene ancora dimezzato, anche se la montagna da scalare è sempre impervia per gli emiliani.

La Sampdoria per soffocare ogni tentativo di rimonta realizza il gol del 5-2 con Manolo Gabbiadini, che riceve da Quagliarella e con una staffilata non lascia scampo a Consigli. Giampaolo nel finale toglie Quagliarella che viene applaudito anche dai tifosi del Sassuolo. Davvero un bel gesto. Al 93′ Babacar rende meno pesante il passivo. La Sampdoria allunga sulla Fiorentina e si rimette nel gruppone dell’Europa League.