Il Torino travolge l’Udinese (sconfitta per 5-1) e si riporta tra le prime dieci della Serie A. La squadra granata gioca un match perfetto e mette ko la squadra di De Canio, che cercava i punti per la salvezza matematica e che invece adesso rischia di essere nuovamente invischiata nella lotta con Palermo e Carpi. Grandi protagonisti del match sono stati Martinez, autore di una doppietta, e Andrea Belotti, autore di un gol meraviglioso che è pure il dodicesimo del campionato.

Jansson e Acquah

Sin dal primo minuto si capisce che l’Udinese non ha il giusto approccio alla partita. Dopo un minuto e mezzo c’è bisogno di un’uscita spericolata di Karnezis per fermare il Torino, che capisce le difficoltà dei bianconeri e colpisce. Belotti segna al 10’, il guardalinee sbandiera e l’arbitro annulla. Ma il gol era regolarissimo. Il gol dell’1-0 è comunque nell’aria. Lo svedese Jansson svetta nell’area di Karnezis e con un potente colpo di testa segna per la prima volta in questo campionato. L’Udinese, a cui servono gli ultimi punti per la matematica salvezza, non riesce a reagire e il Torino dopo aver controllato in modo chirurgico raddoppia all’ultimo minuto con Acquah, che prende palla al limite dell’area, vi entra e con un bolide raddoppia.

Belotti alla Weah

I primi dieci minuti del secondo tempo sono ricchi di gol, se ne vedono addirittura tre. L’Udinese entra in campo rabbiosa e accorcia subito con il brasiliano Felipe. La foga c’è, ma oltre alla voglia e alla rabbia non c’è tanta concentrazione. Dopo aver dimezzato il vantaggio i friulani continuano ad attaccare, si scoprono troppo e vengono battuti dal venezuelano Martinez, al secondo gol stagionale. Poi al 55’ c’è una meraviglia di Andrea Belotti che segna un gol alla Weah. Il numero nove del Torino percorre una cinquantina di metri palla al piede ed entrato nell’area di rigore con un destro morbido firma il 4-1. Dodicesimo gol per il ‘Gallo’ che lancia l’ennesimo messaggio ad Antonio Conte, che finora non lo ha mai convocato. Belotti segna ancora, l’arbitro annulla. Questa volta il fuorigioco c’è. A sei minuti dal termine segna ancora Martinez, il 5-1 è pesantissimo per la squadra di De Canio.