La Juventus vince anche a Crotone e si porta a +7 dalla Roma. All'Ezio Scida decidono le reti di Mario Mandzukic e Gonzalo Higuain. Si tratta della quarta vittoria consecutiva in campionato per la squadra di Massimiliano Allegri nel 2017 dopo la sconfitta di Firenze: la battuta d'arresto non ha più lasciato punti per strada dopo la debacle del Franchi. Dopo un primo tempo in ombra, è bastato cambiare passo per avere ragione di un Crotone volenteroso ma non all'altezza.

Davide Nicola effettua quattro cambiamenti rispetto alla gara persa a Palermo: Mesbash per Martella in difesa; Sampirisi per Nalini e Capezzi per Crisetig in mediana e Tonev per Trotta in attacco. Anche Massimiliano Allegri cambia cinque uomini rispetto alla gara di domenica con l'Inter ma non rinuncia al 4-2-3-1: in difesa Dani Alves, Rugani e Asamoah prendono il posto di Lichsteiner, Chiellini e Alex Sandro; Rincon e Pjaca fanno il loro esordio dal primo minuto al posto di Pjanic e Cuadrado.

Primo tempo. La gara nella prima mezz'ora è tutt'altro che entusiasmante con la squadra bianconera che cambia il posizionamento dei 4 alfieri offensivi con Dybala spostato sulla destra, Pjaca che cambia fascia e Mandzukic che va a giocare vicino a Gonzalo Higuain. Le cose non cambiano molto ma al 44′ Paulo Dybala scavalca Cordaz con un tocco di sinistro ma Ferrari riesce a togliere la palla dalla porta. Una prima frazione non proprio esaltante per la squadra bianconera che ha peccato un po' di frenesia e confusione mentre gli ‘squali' si sono difesi in maniera ordinata e hanno rischiato molto poco.

Le zone di campo dove si è giocato di più nel primo tempo. (whoscored.com)
in foto: Le zone di campo dove si è giocato di più nel primo tempo. (whoscored.com)

Contatto sospetto in area del Crotone tra Dybala e Ferrari con il calciatore argentino che termina a terra e chiede il calcio di rigore ma l'arbitro Valeri lascia correre tra le proteste della panchina bianconera.

Secondo tempo. La ripresa vede una Juventus un po' più decisa e il Crotone subisce il forcing della squadra di Massimiliano Allegri. Al 60′ la squadra bianconera passa in vantaggio grazie ad un tiro di Mario Mandzukic che si infila sotto la pancia di Cordaz, non proprio irresistibile su un colpo di testa di Asamoah: è il quinto goal in campionato per il croato che non segnava da sette gare. La squadra bianconera tiene il controllo del gioco ma abbassa il ritmo e la cosa non piace tanto al suo tecnico che vuole più intensità. Come preme sull'acceleratore arriva il raddoppio per la Vecchia Signora: al 74′ Gonzalo Higuain riceve un buon pallone da Rincon, fa sedere Cordaz e deposita comodamente in rete.

La Juventus controlla la gara e a pochi minuti dalla fine Miralem Pjanic colpisce la traversa con un tiro a volo su cross dalla destra di Andrea Barzagli, appena entrato al posto di Dani Alves. Nel finale c'è posto anche per Sturaro che sostituisce Marko Pjaca.

La gara di Rincon contro il Crotone. (fourfourtwo.com)
in foto: La gara di Rincon contro il Crotone. (fourfourtwo.com)

Troppo evidente la differenza di qualità tra le due squadre: quando la Juventus ha cambiato passo non c'è stata più partita e gli uomini d'attacco bianconeri sono andati in porta con molta facilità. Buona gara per Tomas Rincon, alla sua prima da titolare in bianconero, e Mario Mandzukic, sempre più uomo squadra. La Vecchia Signora, grazie a questi 3 punti, porta a casa la 19esima vittoria stagionale e ora si trova a +7 sulla Roma e a +9 sul Napoli.