Robin Van Persie con l’arrivo di Louis Van Gaal sembrava pronto a diventare il leader del Manchester United, addirittura si parlò per lui della fascia di capitano, che avrebbe soffiatao a Rooney che attendeva le partenze di Vidic ed Evra e l’addio di Giggs per diventare il capitano dello United. Ma non è stato così. Rooney è diventato il capitano e l’attaccante olandese non è riuscito a giocare sui suoi livelli, e per questo Van Gaal è pronto a cedere l’ex attaccante dell’Arsenal.

Van Persie è sul mercato

Van Persie infatti dopo aver disputato una stagione d’esordio splendida, segnò 26 gol vinse il titolo di capocannoniere e vinse soprattutto la Premier League da grande protagonista, nella passata stagione ha siglato solo 12 gol. In parecchi lo giustificarono. Perché con Moyes quasi tutti hanno giocato male, in più di sicuro c’era la distrazione del Mondiale. Quest’anno però nonostante ci sia in panchina uno dei suoi maestri RVP ha giocato male ed ha realizzato appena 3 reti. Il Manchester vorrebbe cederlo, ma non è facile. Perché per prenderlo nell’estate 2012 Sir Alex spese 64 milioni di sterline, e di sicuro oggi sul mercato l’olandese non vale forse nemmeno la metà di quella cifra. Inoltre c’è una clausola che impone il pagamento di 10 milioni di sterline a Van Persie da parte dello United in caso di cessione anticipata.

Cavani e Mueller nel mercato dello United

Se Van Persie sarà ceduto lo United si getterà su uno tra Edinson Cavani e Thomas Mueller. Entrambi hanno un costo ed un ingaggio molto elevato. Ma entrambi hanno sempre detto che nell’arco della loro carriera vogliono giocare in Premier League. Cavani dei due sembra quello più facile da acquistare, perché il ‘Matador’ a Parigi vive all’ombra di Ibrahimovic, ma Mueller non ha un rapporto splendido con Guardiola e una cessione a priori non si può escludere.