Un segnale di rottura netta con il passato. L'assegnazione del Pallone d'Oro a Luka Modric ha posto fine alla diarchia decennale di Lionel Messi e Cristiano Ronaldo. Cinque trofei a testa in una singolare alternanza con la Pulce che negli ultimi anni ha visto prevalere il portoghese e riservato ad altri campioni – altrettanto meritevoli – il ruolo di comprimari di lusso. Ecco perché i voti (quasi il doppio rispetto a CR7) che la giuria ha indirizzato verso il croato hanno riscritto le gerarchie nel calcio continentale e le parole del neo-eletto vanno oltre la personale soddisfazione per aver messo in bacheca l'ennesimo riconoscimento dopo il Mondiale.

Ha vinto il calcio – racconta Modric ai media che lo assediano – e la voglia di cambiamento. Dedico questo premio a tutti quei giocatori che lo avrebbero meritato, ma non sono riusciti a vincerlo in questi anni dove Messi e Cristiano Ronaldo hanno avuto un rendimento pazzesco. Forse in passato ci sono stati alcuni giocatori che avrebbero meritato il Pallone d'Oro al loro posto… Mi riferisco a Xavi, Iniesta, Sneijder.

Vent'anni fa Davor Suker arrivò secondo alle spalle di Zinedine Zidane. A suo modo, Luka Modric ha riscritto la storia e realizzato il sogno di quel ragazzino che, costretto a scappare dal proprio Paese per la guerra che incendiò i Balcani, nemmeno immaginavo di diventare il miglior calciatore al mondo. Il mediano del Real è il primo croato e anche il primo calciatore dell'ex Jugoslavia a ottenere il premio. "Da bambino avevo il sogno di giocare in un grande club, ora sono andato anche al di là del sogno".

Quali sono stati i voti del Pallone d'Oro?

Ecco la classifica dal primo al 29° posto 1. Modric 753 voti – 2. Cristiano Ronaldo 476; 3. Antoine Griezmann 414; 4. Kylian Mbappé 347; 5. Lionel Messi 280; 6. Mohamed Salah 188; 7. Raphael Varane 121; 8. Eden Hazard 119; 9. Kevin De Bruyne 29; 10. Harry Kane 25; 11. Ngolo Kanté 24; 12. Neymar 19; 13. Luis Suarez 17; 14. Thibaut Courtois 12; 15. Paul Pogba 9; 16. Aguero 7; 17. Gareth Bale, Karim Benzema 6; 19. Firmino, Ivan Rakitic, Sergio Ramos 4; 22. Edinson Cavani, Sadio Mané, Marcelo 3; 25. Alisson, Mandzukic, Oblak 2; 28. Godin 1; 29. Isco, Lloris 0.