Gattuso lo prendeva nella propria squadra alla Playstation, adesso lo avrà come allenatore. Kakà gli ha detto che, nonostante il clima, a Milanello può trovare una grande famiglia disposta ad accoglierlo, aiutandolo a inserirsi quanto prima nella nuova realtà del calcio italiano che è altra cosa per ritmo e intensità agonistica. La ‘prima volta' di Lucas Paquetà, 21enne stellina brasiliana che i rossoneri hanno preso dal Flamengo, è un quaderno di promesse da mantenere e sfide da affrontare. A lui, che gioca nel ruolo di trequartista, il club chiederà di servire gli assist per le punte (e a Gonzalo Higuain in particolare), conferendo imprevedibilità alla manovra offensiva. Da lui la dirigenza – in particolare Leonardo – si attende che ripaghi l'investimento di 35 milioni fatto (contratto di 4 anni e mezzo fino al 2023) per portare subito in Italia il ragazzo considerato un talento del calcio verde-oro.

Il Milan è il posto giusto per me – ha ammesso in conferenza stampa nel giorno della presentazione – Ringrazio tutti per la fiducia. Kakà è un mio idolo, spero di ripercorrere le sue orme. Perché ho scelto il numero 39? E' stato quello con cui ho iniziato nel Flamengo, è stato il primo numero che ho usato.

Quanto è costato Paquetà al Milan, le cifre

La cifra in base alla quale Milan e Flamengo hanno raggiunto l'accordo è stata di 35 milioni di euro. I rossoneri, però, avranno la possibilità di versare la somma in quattro rate, come spiegato da Globoesporte che ha svelato alcuni dettagli dell'operazione compresi ulteriori 10 milioni di bonus che il Milan potrebbe sborsare in base al raggiungimento di obiettivi individuali e di squadra. Si tratta di titoli, qualificazione Champions League e prestazioni nelle competizioni europee. Ma anche di clausole più strettamente legate al giocatore quali le sue presenze da titolare, i minuti in campo, i gol e altri premi personali.