Rammarico Pinamonti in lacrime: “Il gol era regolare”

Non è riuscito a trattenere le lacrime dopo il fischio finale Andrea Pinamonti, bomber e capitano della Nazionale Under 20. Il centravanti davanti ai microfoni della Rai è apparso inconsolabile per la sconfitta di misura contro l'Ucraina, e il gol annullato col Var a Scamacca nel finale: "Fa tanto male perché ci credevamo, abbiamo fatto gol all'ultimo, era regolare, ma questo è il calcio. Non si può rimproverare niente al gruppo, anche oggi abbiamo dato tutto fino alla fine. A volte va così".

Terzo tempo Italia sconfitta, Nicolato fa gruppo con la squadra in mezzo al campo

Nonostante la sconfitta il ct Nicolato ha comunque voluto chiamare a raccolta tutti i suoi ragazzi. Un abbraccio collettivo in mezzo al campo con tanto di discorso e urlo finale, per esaltare comunque una bellissima cavalcata.

Game over Ucraina in finale, Italia eliminata

Finisce qui con le lacrime degli azzurrini che non giocheranno la finale dei Mondiali Under 20. Passa l'Ucraina che andrà a giocarsi l'ultimo atto della competizione. Scende di sconforto per i nostri portacolori e anche qualche principio di nervosismo con il ct Nicolato che riporta alla calma i suoi ragazzi. Grande rammarico per il gol di Scamacca annullato con il Var nel finale

Doccia fredda Gran gol di Scamacca, l’Italia trova il pareggio ma viene annullato col Var

L'Italia trova il pareggio con un gran gol di Scamacca. Controllo super e girata con pallone nel sette per l'1-1. Una prodezza eccezionale che scatena la festa della formazione azzurra. L'arbitro decide di rivedere l'azione al Var e a sorpresa annulla tutto. Punito il braccio largo del centravanti, che ha steso il numero 2 avversario. Grandi proteste da parte della nostra panchina

89' Capone, che palla gol per l’Italia

L'Italia ad un passo dal pareggio. Palla gol colossale per Capone che sotto porta colpisce al volo ma non trova la porta. Che rammarico per il neoentrato consapevole di aver fallito una chance incredibile

83' Traversa di Kashchuk, Ucraina pericolosa. Entra Olivieri nell’Italia

Anche in 10 l'Ucraina si rende molto pericolosa con Kashchuk. Dalla destra il centrocampista lascia partire un tiro a giro che s'infrange sulla traversa con Plizzari battuto. Nicolato si gioca il tutto per tutto inserendo Olivieri per Tripaldelli.

Ucraina in 10 Gomitata a Pinamonti, secondo giallo e rosso per Popov

Episodio che potrebbe rappresentare una svolta positiva per gli azzurri. Sbracciata di Popov su Pinamonti su un contrasto aereo. L'arbitro punisce il difensore con il secondo giallo e la formazione gialloblu resta in 10. L'Italia ora giocherà gli ultimi 10 minuti in superiorità numerica. Entra Safronov al posto dell'autore del gol Buletsa

72' Che errore di Supriaha, Ucraina ad un passo dal 2-0. Entra Capone

Palla gol colossale per l'Ucraina che fallisce l'occasione del raddoppio. Il neoentrato Supriaha sfrutta un errore della difesa azzurra per presentarsi a tu per tu con Plizzari che prova a disturbarlo in uscita. La conclusione dell'attaccante esce di pochissimo. Entra Capone per Esposito negli azzurrini

1-0 Ucraina in vantaggio con Buletsa, Italia sotto

Subito protagonista il neoentrato Supraiha che mette la sua firma nell'azione del vantaggio dell'Ucraina. Cross dalla destra per l'inserimento perfetto di Buletsa che con una conclusione trova il sette. Non può nulla Plizzari coperto da altri calciatori. Cambio nell'Ucraina: entra Khakhlov al posto di Check

55' Faccia a faccia Pellegrini-Popov, l’ucraino punito con il giallo

Pellegrini si ferma e fissa Popov, Popov si ferma e fissa Pellegrini. Curioso siparietto in campo, e tensione in aumento. L'esterno italiano protesta nei confronti del difensore ucraino punito con il giallo dopo una brutta entrata sull'avversario. Tutto torna alla normalità dopo pochi secondi.  Esce Sikan tra gli ucraini ed entra Supriaga

52' Pinamonti sciupa una colossale occasione

Alberico ha avuto un impatto super sulla gara e l'Italia Under 20 sembra più in palla. Arriva anche la prima palla gol, colossale, per gli azzurri. Lancio perfetto del neoentrato per Pinamonit che supera Popov e a tu per tu con Lunin conclude di destro. Soluzione potente ma poco angolata. Para l'estremo difensore avversario.

Si riparte Inizia il secondo tempo: Alberico al posto dell’infortunato Frattesi

Frattesi non ce la fa. Problema fisico di carattere muscolare per il centrocampista che sarà sostituito nella ripresa da Alberico. Non cambia niente a livello tattico per la nostra rappresentativa con l'ingresso del classe 1999 dell'Hoffenheim. Si riparte

Intervallo Infortunio per Frattesi a fine primo tempo. Il numero 7: “Non ce la faccio”

Il primo tempo si chiude con una bella azione degli azzurri e con una brutta notizia per l'Italia. Frattesi viene murato al momento del tiro e resta accasciato sul terreno di gioco, accusando un dolore alla gamba destra. Il labiale del numero 7 dell'Under 20 allo staff medico è impietoso: "Non ce la faccio". Esce dal campo accompagnato da due collaboratori, al momento sembra destinato al cambio

38' Bella parata di Plizzari sulla punizione di Buletsa

Ucraina più pericolosa degli azzurrini in un primo tempo comunque avaro di emozioni e molto equilibrato. Conclusione direttamente da calcio di punizione di Buletsa. Pallone indirizzato all'angolino che viene deviato in corner dall'ottimo Plizzari in tuffo alla sua destra. Poco dopo altra punizione dal limite di Korniienko: la sfera termina fuori, ma non di molto

23' La prima occasione del match è per Sikan, Plizzari attento

La prima palla gol della partita è per il solito Sikan. Il bomber dell'Ucraina s'inserisce benissimo e prova a piazzare il pallone di testa alle spalle di Plizzari. Deviazione troppo debole per impensierire il portiere azzurro che blocca la sfera senza problemi. Partita molto bloccata.

1' Ammonizione lampo per Sikan: giallo dopo 20”

Ammonizione da record per il temibile attaccante dell'Ucraina Sikan. Per lui cartellino dopo soli 20 secondi per un colpo proibito nei confronti di un azzurro. Una sbracciata durante un contrasto aereo. Il direttore di gara mette subito le cose in chiaro

Fischio d'inizio Via a Ucraina-Italia

Grande tensione sui volti dei calciatori dell'Italia Under 20 al momento dell'ingresso in campo. In palio c'è la finale dei Mondiali, un obiettivo assai prestigioso. Bisognerà fare i conti con l'ostica Ucraina, avversario che ha già dimostrato il suo valore. Squadra di Nicolato in maglia bianca, mentre sono gli avversari ad indossare un completo blu con richiami gialli. Grande trasporto per i nostri colori durante l'inno nazionale cantato a gran voce. Ci siamo, inizia la semifinale!

Così in campo Ucraina-Italia, le formazioni ufficiali

Diretta tv e streaming Dove vedere in tv (in chiaro) e in streaming Ucraina-Italia

L’Italia Under 20 di Paolo Nicolato grazie ai suoi risultati ha stregato tifosi e appassionati. Anche oggi in occasione della semifinale dei Mondiali contro l’Ucraina saranno in tantissimi ad assistere alla partita. Ucraina-Italia Under 20 sarà trasmessa in tv in chiaro su Rai 2, e per gli abbonati su Sky (canale 202). Possibile seguire il confronto anche in streaming grazie alla piattaforma Rai Play e a SkyGo (riservata agli abbonati all’emittente satellitare)

La gara Ucraina-Italia, in palio la finale dei Mondiali Under 20

Dopo una brillante cavalcata l’Italia Under 20 non vuole smettere di stupire. Alle ore 17.30 di oggi martedì 11 giugno gli azzurrini di Paolo Nicolato se la vedranno con i pari età dell’Ucraina nella semifinale del Mondiale di categoria. Due anni dopo aver centrato il terzo posto in occasione della rassegna iridata coreana, i nostri giovani portacolori sono tra le prime 4 rappresentative Under 20 del mondo, ad un passo dalla finale, dove potrebbero affrontare la vincente tra Ecuador e Corea del Sud.

Finora l’Italia Under 20 si è resa protagonista di un ottimo torneo e dopo aver conquistato da imbattuta il primato nel gruppo B, ha superato i padroni di casa della Polonia agli ottavi, e il Mali per 4-2 nei quarti. Percorso simile per l’Ucraina che dopo il primato nel gruppo si è sbarazzata di Panama e Colombia. Occhi puntati sul duello a distanza tra i due bomber Pinamonti e Sikan entrambi a quota 4 gol nel torneo