94' Juve, festa rimandata: vince la Spal 2-1

88' Terzo cambio Spal: entra Antenucci per Petagna

84' Spal, secondo cambio: Regini al posto di Floccari

83' Spal: cartellino giallo per Fares

80' Juve, terzo e ultimo cambio: Bernardeschi al posto di Barzagli

74' Vantaggio della Spal: bel goal di Floccari

Murgia ha anticipato Nicolussi con la spalla e ha servito Floccari: il numero 10 ha controllato bene e ha battuto Perin sul secondo palo. L'arbitro Doveri ha aspettato che il VAR controllasse il tocco del centrocampista ex Lazio ma è tutto regolare e la rete viene convalidata. Prima rete per il centravanti della Spal.

70' Spal, primo cambio: Valdifiori per Schiattarella

68' Seconda sostituzione Juve: Kean cede il posto a Mavididi

60' Primo cambio Juve: entra Nicolussi Caviglia al posto di Kastanos

Allegri effettua  il primo cambio ed è una staffetta tra due ragazzi della Primavera: esce Kastanos e al suo posto entra Nicolussi Caviglia, che aveva fatto il suo esordio contro l'Udinese allo Stadium.

49' Pareggio della Spal: Bonifazi fa gol di testa e festeggia con la curva

Grande colpo di testa del Kevin Bonifazi, che sovrasta Bentancur su un cross dalla bandierina di Schiattarella, e riporta il match sul risultato di parità non lasciando scampo a Perin. Un bel goal da parte del centrale scuola Toro, al secondo centro in campionato.

46' Si riparte: nessun cambio per Spal e Juve

Nessun cambiamento nelle formazioni per Semplici e Allegri dopo i primi 45′: si riparte con gli stessi effettivi della prima parte di gara. Si riprende agli ordini del signor Doveri.

45' Fine primo tempo: Juventus in vantaggio sulla Spal grazie ad un gol di Kean

La squadra bianconera ha trovato il vantaggio grazie ad una deviazione di Moise Kean su un tiro di Cancelo, che si è fatto ammonire nel finale di frazione, ed è diventato il terzo giocatore più giovane nella storia a segnare più di sei gol in Serie A con la maglia della Juventus dopo Bruno Nicolè e Felice Borel. Ottavo scudetto di fila, il 35°, sempre più vicino.

38' Juventus, ammonito Cuadrado

30' Juventus in vantaggio: Moise Kean!

L'attaccante bianconero ha messo il piede su una conclusione non proprio pulita di Cancelo e la palla finisce in rete. Ancora un goal per Moise Kean, il sesto in questa stagione in Serie A, che è la vera rivelazione di questa seconda parte di campionato.

28' Spal, ammonito Lazzari per fallo su Dybala

Il laterale della Spal colpisce da dietro il calciatore argentino della Juventus ed è il primo ammonito del match del Mazza.

25' Ancora un tiro da fuori: Schiattarella calcia lontano dalla porta di Perin

Il centrocampista napoletano ha calciato di destro da fuori area ma la palla è finita lontana dalla porta di Perin.

20' Ci prova la Spal: Murgia calcia fuori

Dopo un traversone dalla destra di Lazzari respinto dalla difesa bianconera la palla è arrivata a Murgia che ha calciato in corsa ma la palla è finita fuori di molto.

Numeri e dati La Juve schiera una squadra con età media di 25 anni e 114 giorni: la più bassa dal 1998

Secondo quanto riporta Opta, la Juve schiera una formazione con un'età media di 25 anni e 114 giorni, la più bassa in Serie A per i bianconeri dall'ottobre 1998: era la sfida contro il Vicenza e l'età media era di 24 anni e 340 giorni.

Bel gesto Kean supporta l’esordiente Gozzi: i due sono molto amici

Moise Kean motiva il suo compagno di squadra Paolo Gozzi, emozionato nel pre partita contro la Spal per il suo esordio in Serie A. Secondo quanto riportato da Sky Calcio i due sarebbero grandi amici.

1' La gara tra Spal e Juventus è iniziata: via!

L'arbitro Daniele Doveri dà il via alla sfida del Paolo Mazza di Ferrara. Seguiamola insieme.

Così in campo Le formazioni ufficiali di Spal-Juve: esordio dal 1′ per Gozzi e Kastanos

Queste le scelte di Semplici e Allegri:

SPAL: Viviano; Bonifazi, Vicari, Cionek; Lazzari, Missiroli, Murgia, Schiattarella, Fares; Petagna, Floccari. Allenatore: Semplici.

JUVENTUS: Perin; De Sciglio, Barzagli, Gozzi; Cancelo, Bentancur, Kastanos, Cuadrado, Spinazzola; Dybala, Kean. Allenatore: Allegri

Gli ultimi aggiornamenti Probabili formazioni: Nicolussi e Kastanos verso una maglia da titolare

Dopo la sorpresa, ma neanche troppa, per le esclusioni di tanti big per la trasferta di Ferrara in vista del ritorno con l'Ajax, ecco che Allegri ci regala altri temi di discussione: secondo Sky Sport  a centrocampo sono pronti per l'esordio dall'inizio Nicolussi e Kastanos; in difesa c'è Spinazzola, a destra riecco Cuadrado. Davanti Dybala e Kean. Spal senza Kurtic: Murgia in mezzo al campo, dubbio Floccari-Antenucci.

Spal (3-5-2): Viviano; Cionek, Felipe, Bonifazi; Missiroli, Murgia, Schiattarella, Lazzari, Fares; Petagna, Floccari.

Juventus (3-5-2): Perin; De Sciglio, Barzagli, Spinazzola; Cuadrado, Nicolussi, Bentancur, Kastanos, Cancelo; Kean, Dybala.

Gli uomini a disposizione I convocati di Spal e Juventus: assenti quasi tutti i big di Allegri

Nella lista dei calciatori per la trasferta contro la squadra di Leonardo Semplici non figurano Ronaldo, Pjanic, Emre Can, Chiellini, Caceres, Matuidi, Rugani e Douglas Costa. Ci sono cinque giovani: Coccolo, Kastanos, Mavididi, Nicolussi Caviglia e Gozzi. Torna Juan Cuadrado, che potrebbe anche giocare dal 1′.

Match point La Juventus vicinissima all’ottavo scudetto, la Spal alla ricerca punti salvezza

Ormai è solo un formalità la vittoria dello scudetto numero 35 per la Juventus. La squadra di Massimiliano Allegri oggi scende in campo al Paolo Mazza di Ferrara e con un pareggio può portarsi a casa l'ottavo tricolore consecutivo battendo un ennesimo record: mai nessun club aveva conquistato la vittoria nel torneo nazionale con 6 gare d'anticipo. Il ruolino di marcia della Vecchia Signora in questa stagione è imbarazzante e fa capire la superiorità della rosa e l'abitudine a vincere che ormai albergano dalle parti di Vinovo: 27 gare vinte, 3 pareggiate e una sola sconfitta. Una vera e proprio armata. Da oggi in poi tutte le gare possono essere decisive e se non sarà oggi contro la Spal la Juve potrà festeggiare con il suo pubblico allo Stadium ma è difficile che Allegri voglia rimandare l'appuntamento con il quinto successo consecutivo: c'è il percorso in Champions League da portare avanti.

Dall'altra parte ci sarà una squadra, quella di Leonardo Semplici, che è alla ricerca disperata di punti salvezza per evitare di dover galleggiare sulla linea di sicurezza fino alla fine. Molto probabilmente la Spal si giocherà la sue carte per la permanenza in Serie A nelle prossime tre gare, quando affronterà in sequenza l'Empoli, il Genoa e il Chievo Verona, ma riuscire a fare punti oggi contro la Juve sarebbe un'ottima iniezione di fiducia per questo rush finale.