93' 4-0 della Sampdoria all’Udinese

Tutto facile per la Sampdoria che ha battuto 4-0 l'Udinese, doppietta e record per Fabio Quagliarella, gol di Linetty e Gabbiadini. Sampdoria con prepotenza in zona Europa League, Davide Nicola rischia grosso, l'Udinese è in zona retrocessione, di nuovo.

85' Quagliarella, standing ovation e litigata

Giampaolo concede la standing ovation a Fabio Quagliarella, autore di una doppietta che gli ha permesso di raggiungere il record di Batiusta. L'attaccante della Sampdoria si è goduto il momento, Troost Ekong però gli ha detto di darsi una mossa, il bomber si è arrabbiato e lo ha mandato a quel paese.

78' Poker della Sampdoria, gol di Gabbiadini: 4-0 all’Udinese

4-0 della Sampdoria, gol di Manolo Gabbiadini. L'Udinese ha mollato, per la Sampdoria è tutto facile, altra ripartenza e altro gol della squadra di casa che segna con l'ex Southampton che si fa trovare al posto giusto e con il piattone batte Musso. Debacle per l'Udinese, trionfo per la Sampdoria.

68' 3-0 della Sampdoria, ha segnato Linetty

Azione splendida della Sampdoria, tutta di prima, e 3-0 dei blucerchiati che chiudono il match in modo definitivo con Linetty. Con pochi passaggi la squadra di Giampaolo passa da una parte all'altra del campo, Saponara e Quagliarella confezionano, Linetty fa gol, primo centro in campionato per il polacco.

56' Doppietta di Quagliarella, 2-0 Sampdoria

Altro calcio di rigore per la Sampdoria, dal dischetto ancora Quagliarella che non sbaglia, 2-0. Il fallo di mani di Opoku è netto, la decisione del direttore di gara è giusta. Il capocannoniere della Serie A calcia centralmente e dall'alto verso il basso e batte Musso. 16esimo gol in campionato per il bomber campano.

45' Fine primo tempo

All'intervallo è 1-0 Sampdoria, il match è deciso da un rigore di Quagliarella, che così ha eguagliato il record di gol di Batistuta: per entrambi 11 partite a segno consecutivamente. Nel finale Nicola ha sostituito Behrami con Pussetto, cambio di modulo per l'Udinese che va a caccia del pareggio.

Furioso Behrami esce dal campo e si arrabbia

Al 41′ Behrami lascia il campo e s'infuria. Il centrocampista svizzero, autore del fallo che ha provocato il rigore per la Sampdoria, accusa un problema muscolare, avvisa la panchina ma vuole continuare a giocare. L'ex Napoli sperava forse di decidere il suo destino nell'intervallo. Nicola coglie la palla al balzo e lo sostituisce con Pussetto e Behrami si arrabbia.

33' Gol e record per Fabio Quagliarella, 1-0

Calcio di rigore per la Sampdoria, fallo di Behrami su Defrel, per l'arbitro il fallo è netto. Dal dischetto va Quagliarella che non sbaglia. Quagliarella così segna per l'11esima partita consecutiva ed eguaglia lo storico record di Batistuta. Complimenti!

20' Senza squilli Sampdoria-Udinese

Non è accaduto davvero niente di rilevante nei primi venti minuti di Sampdoria-Udinese, nemmeno un vero tiro in porta. Nemmeno un'emozione, con i friulani che hanno bloccato le fonti di gioco della Sampdoria.

1' Via

Inizia Sampdoria-Udinese.

Così in campo Le formazioni ufficiali di Sampdoria-Udinese

Giampaolo esclude Tonelli, dentro Colley, e rilancia Saponara. In avanti al fianco di Quagliarella è affiancato da Defrel, che sostituisce Caprari ed è preferito a Gabbiadini. Nell'Udinese in avanti confermato Okaka al fianco di De Paul. Nicola va a caccia di punti salvezza.

Obiettivi La Sampdoria a caccia dell’Europa

La Sampdoria è reduce dal 3-3 con la Fiorentina, vuole rimanere unità al treno europeo, non sarà facile, la concorrenza è fortissima e per due mesi non ci sarà Caprari, che si è rotto il perone. L'Udinese invece ha un vantaggio minimo sulla terzultima e cioè il Bologna. Un solo dubbio, in difesa, per Giampaolo che in avanti rilancia Defrel. Okaka, in gol contro il Parma, confermato dall'inizio.

Record Quagliarella a caccia di Batistuta

Sampdoria e Udinese si affrontano nel pomeriggio, il calcio d'inizio è previsto per le 18. Ovviamente sia Giampaolo che Nicola vogliono conquistare i tre punti, c'è chi lotta per l'Europa e chi per la salvezza. Ma questo match è soprattutto incentrato su Fabio Quagliarella, attaccante quasi trentaseienne che ha segnato nelle ultime 10 partite di campionato e che se riuscirà a farlo anche contro una delle sue tante ex squadre eguaglierà lo storico primato di Batistuta, capace di segnare in 11 partite consecutive, a metà degli anni '90.