Milan-Juventus 1-0.

Un bellissimo gol di Manuel Locatelli decide l'anticipo della 9a giornata. Il Milan si porta a soli due punti dalla Juventus capolista. Seconda sconfitta stagionale per i bianconeri, entrambe a San Siro. All'ultimo secondo strepitosa parata di Donnarumma su Khedira.

Milan-Juventus 1-0

Donnarumma a terra dopo un colpo di Pjanic.

Brutto colpo per il portiere del Milan, che uscendo su un cross basso ha anticipato due giocatori bianconeri ma ha subito un colpo al collo da parte di Pjanic.


Ovazione per Locatelli, sostituito da Gustavo Gomez.

Lascia il posto Manuel Locatelli, man of the match dell'incontro. Per il giovane centrocampista c'è un'autentica ovazione. Al suo posto entra Gustavo Gomez.


Allegri osa: Mandzukic al posto di Benatia.

Secondo cambio nella Juventus. Allegri toglie Benatia e manda in campo Mandzukic. La Juve passa alla difesa a quattro. Poco dopo cartellino giallo per Dani Alves, autore di un fallo su Bonaventura.


Splendido gol di Locatelli, Buffon battuto: 1-0 Milan.

Magia di Locatelli e Milan in vantaggio sulla Juventus. Il giovanissimo centrocampista rossonero entra in area di rigore e con un tiro favoloso e potentissimo batte Buffon. 1-0!


Cariolato sbuffa sul ‘gol’ di Pjanic.

Il guardalinee Cariolato dopo il gol di Pjanic sbuffa e va verso il centro del campo, probabilmente in quel momento pensava che il gol fosse regolare. Poi dopo le proteste dei giocatori del Milan e dopo aver parlato con l'arbitro Rizzoli ha cambiato idea. Così è stato annullato il gol dell'ex romanista.

Cariolato sbuffa sul ‘gol’ di Pjanic

Si riparte.

Pjanic prima dell'inizio del secondo tempo ha discusso ancora con Rizzoli a proposito del gol annullato.


Fine primo tempo.

Con un'ammonizione di Kucka finisce il primo tempo. Milan 0 Juventus 0. Partita molto rude, la Juve polemizza per un gol regolare annullato a Pjanic.

Fine primo tempo

Annullato un gol a Pjanic ma era regolare.

Pjanic con una punizione all'altezza dei trenta metri sorprende Donnarumma e festeggia il gol dell'1-0. Per un minuto la Juventus è in vantaggio a San Siro poi arriva la decisione dell'arbitro Rizzoli che ribalta la situazione. Paletta e i calciatori del Milan protestano per una posizione irregolare di Bonucci. L'assistente di linea, Cariolato, parla con il direttore di gara e lo convince ad annullare il gol del bosniaco. La terna arbitrale sbaglia. Perché Bonucci era in posizione regolare, mentre in fuorigioco c'era Benatia che però non aveva inciso sull'azione.


Esce Dybala, entra Cuadrado.

Dybala dopo aver calciato verso la porta di Donnarumma quasi dalla metà campo sente tirare dietro la coscia. L'argentino prova a rimanere in campo, ma dopo pochissimo alza bandiera bianca. Al suo posto entra il colombiano Cuadrado.


Ammonito Bonucci.

La partita è spigolosa. Alla mezz'ora Rizzoli estrae il cartellino giallo per Bonucci, che ha rifilato una manata a Bacca.


Paletta pericoloso.

Splendida azione della Juventus. Higuain avvia l'azione, Alex Sandro riceve e crossa di prima intenzione, Dybala si inserisce e calcia in porta. Il tiro non è preciso ed è centrale. Donnarumma blocca. Poco dopo c'è una fiammata del Milan. Paletta prova a battere a botta sicura al 25′, il pallone è deviato da Hernanes in corner.


Milan ordinato e organizzato.

Il Milan ha rapidamente preso le misure alla Juventus e con dei cambi di gioco ha cercato di crerare problemi alla retroguardia bianconera. Niang non è arrivato su un bell'assist di Suso, poco prima proprio il francese aveva calciato verso la porta bianconera, Buffon ha deviato il pallone in angolo.

Milan ordinato e organizzato

Juve subito all’attacco.

La Juventus parte fortissimo. Nei primissimi minuti i bianconeri chiudono nella trequarti il Milan, che si difende compatto e resiste. Dybala e Alex Sandro costringono all'intervento Donnarumma, ma entrambe le parate sono state rese nulle da un fuorigioco.


Si parte.

La Juventus dà il via all'incontro.


Milan-Juventus, le formazioni: Locatelli dall’inizio. Allegri sceglie Hernanes.


Sfida d’alta classifica.

Appena cinque mesi fa Milan e Juventus si sono sfidate in finale di Coppa Italia, i bianconeri ebbero bisogno dei supplementari per conquistare l'ennesimo trofeo dell'ultimo quinquennio. Ma nonostante ciò, probabilmente nessuno poteva pensare che nel 163° confronto di sempre rossoneri e bianconeri si trovassero, dopo otto giornate, nelle prime due posizioni. E' ancora presto per poter parlare di sfida scudetto, ma il profumo d'alta classifica si sente eccome a San Siro. Il Milan giovane e arrembante di Montella, che divide il secondo posto con la Roma, proverà a fare lo sgambetto ai campioni d'Italia, che hanno vinto sette delle prime otto partite ma che proprio a San Siro hanno subito l'unica sconfitta stagionale. Montella ha fatto poca prettatica. Il Milan ha i suoi ‘titolarissimi' e di alternative il tecnico napoletano non ne ha tantissime. Allegri invece non dovrebbe sorprendere ed è pronto a giocare con i migliori contro la sua ex squadra.

Le probabili formazioni di Milan-Juventus

Milan (4-3-3): Donnarumma; Abate, Romagnoli, Paletta, De Sciglio; Kucka, Locatelli, Bonaventura; Suso, Bacca, Niang. All. Montella

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Benatia; Dani Alves, Khedira, Hernanes, Pjanic, Alex Sandro; Higuain, Dybala. All. Allegri