93' 1-0 all’Empoli, la Lazio è 4a in classifica

Alla Lazio basta un calcio di rigore di Caicedo per battere 1-0 l'Empoli. La squadra di Inzaghi con il minimo sforzo batte la squadra di Iachini sorpassa il Milan, distanzia Roma e Atalanta e si porta al quarto posto, e a due lunghezze dall'Inter.

75' L’Empoli attacca, la Lazio stanca si difende

Continua a cercare il gol del pareggio l'Empoli, che ha una grande occasione con Silvestre, che calcia di prima intenzione dall'interno dell'area di rigore, ma il pallone termina di poco al lato. La Lazio sembra molto stanca e bada più a difendere l'1-0 che a cercare il raddoppio.

58' Fuori Milinkovic Savic, problemi alla coscia

A sorpresa Inzaghi toglie Milinkovic-Savic. Il serbo, che lunedì non ha giocato a Frosinone, cede il posto a Cataldi. La sostituzione è sorprendente. Poi un'immagine spiega la decisione di Inzaghi, Milinkovic-Savic ha avuto una botta e in panchina ha la borsa del ghiaccio sulla coscia.

45' Fine primo tempo

La Lazio torna negli spogliatoi in vantaggio sull'Empoli. Il match per ora è deciso da un gol di Caicedo, che ha trasformato un calcio di rigore al 41′. Il match è stato molto equilibrato, un errore della difesa clamorosa ha regalato il rigore alla Lazio.

41' Caicedo su rigore, 1-0 Lazio

Errore madornale dell'Empoli, la Lazio si procura un rigore che Caicedo trasforma, 1-0. Un passaggio all'indietro sbagliato, il portiere Provedel non è tempista e stende Caicedo, rigore netto. Caicedo si prende il pallone, Correa vuole calciare il rigore, Inzaghi impone Caicedo come rigorista che calcia in modo perfetto e insacca.

33' Due occasioni per la Lazio: una per Correa, l’altra per Milinkovic

La Lazio ha bisogno di un'invenzione per accendersi in fase offensiva. Ci hanno provato due volte Correa e una Milinkovic-Savic, entrambe le chance sono state neutralizzate dalla difesa dell'Empoli, che invece in fase offensiva prova a rendersi sempre pericoloso in contropiede.

22' Ritmi blandi all’Olimpico

Dopo un buon avvio la Lazio si è fermata e trova difficoltà a trovare Correa e Caicedo. L'Empoli è messo bene in campo e con Caputo cerca di creare problemi alla difesa laziale, finora senza eccessiva fortuna. Lo 0-0 non si schioda.

Esordio La prima di Romulo con la Lazio

L'Empoli è nel destino dell'italo-brasiliano Romulo che sfidò gli azzurri nel Monday Night della 21a con la maglia del Genoa e oggi li ritrova, ma con quella della Lazio con cui gioca per la prima volta. Inzaghi ha voluto dare subito fiducia al giocatore che prende il posto di Marusic.

1' Via

Inizia Lazio-Empoli.

Così in campo Le formazioni ufficiali di Lazio-Empoli

Lazio senza Immobile, fuori pure Luis Alberto e lo squalificato Parolo, in avanti Caicedo e Correa, esordio per l'ex Genoa Romulo. Schieramento speculare per l'Empoli, Iachini in difesa sceglie Dell'Orco, preso dal Sassuolo. Tandem offensivo formato da Farias e Caputo.

Obiettivi Punti importanti in palio per salvezza e Champions

La Lazio è in piena lotta per la corsa alla Champions League, l'Inter non è più lontana, anche se i nerazzurri hanno ancora un buon margine. I biancocelesti hanno 35 punti come l'Atalanta e la Roma, il Milan ne ha uno in più. L'Empoli invece è in lotta per la salvezza, gli azzurri hanno 18 punti, uno in più del Bologna.

Le scelte Immobile verso la panchina

Inzaghi ha ottenuto i tre punti lunedì scorso vincendo 1-0 a Frosinone e stasera farà un discreto turnover. Torna titolare Milinkovic Savic, che ha scontato la squalifica. Difficilmente sarà della partita Ciro Immobile, che ha un problema muscolare, dall'inizio ci sarà Caicedo. Ballottaggio tra Luis Alberto e Correa. 3-5-2 per l'Empoli con Farias al fianco di Caputo.

Giovedì Perché Lazio-Empoli si gioca di giovedì

Lazio-Empoli apre la 23a giornata di Serie A. Si gioca di giovedì perché sabato l'Olimpico se lo prende la nazionale di Rugby impegnata nel Sei Nazioni. La sfida è importante perché si affrontano due squadre che hanno bisogno di punti. La Lazio se vince sale al quarto posto, l'Empoli invece sente il fiato sul collo del Bologna, che dopo il successo di San Siro è dietro solo di un punto.