in evidenza Gol azzurro Napoli in vantaggio con Koulibaly

Il Napoli sblocca il risultato con Kalidou Koulibaly! Sugli sviluppi di un corner il gigante azzurro stacca alla perfezione e spedisce il pallone in rete. Primo gol stagionale per il senegalese che aveva segnato l'ultima pesantissima rete in Juventus-Napoli 0-1 della scorsa annata. In questo momento il Chievo sarebbe matematicamente retrocesso in Serie B e la Juventus non sarebbe campione d'Italia

Game over L’Inter batte il Frosinone 3-1

L'Inter batte il Frosinone e consolida il terzo posto, imponendosi con il risultato di 3-1.

Tris nerazzurro Vecino segna il 3-1

Terzo gol dell'Inter con Vecino. Contropiede nerazzurro e Icardi invece di concludere serve Vecino che non fallisce quello che è un rigore in movimento. 3-1 per la formazione di Spalletti che chiude il match

86' Icardi fallisce una colossale palla gol

Ottimo lavoro di Keita che mette un pallone teso in area piccola. Icardi all'altezza del secondo palo in area piccola non riesce a deviare in rete e sciupa una colossale palla gol

70' Ciano su punizione, brivido per Handanovic. Entrano Keita e Gagliardini

Che brivido per l'Inter. Punizione di Ciano con il pallone che si abbassa e sfiora l'incrocio con Handanovic proteso in tuffo. Occasionissima per la formazione di casa. Spalletti cambia inserendo Keita per Perisic e Gagliardini per Borja Valero

68' Infortunio per l’arbitro Massa che sembra in grado di proseguire

L'arbitro Massa è costretto a ricorrere alle cure dello staff sanitario a bordo campo. Problemi ad un polpaccio per il direttore di gara che sembra in grado di proseguire il match

Rete ciociara Cassata segna e s’infortuna, il Frosinone accorcia le distanze

Inter che ha abbassato i ritmi e il baricentro e il Frosinone ne approfitta. Conclusione dal limite di Cassata che sorprende Handanovic. Lo sloveno tocca ma non trattiene. I ciociari riaprono la gara. Sfortunato il centrocampista che calciando si è infortunato: è costretto ad uscire e lasciare il campo a Ciano

48' Vecino stende Paganini, giallo per l’uruguaiano

Vecino con un pestone abbatte Paganini. Inevitabile il giallo per l'uruguaiano che non rientra tra i diffidati

Si riparte Inizia il secondo tempo di Frosinone-Inter

Inizia il secondo tempo di Frosinone-Inter. Non ci sono cambi per le due squadre che ripartono dagli stessi uomini della prima frazione. Subito un'occasione per Nainggolan che su una sponda di Politano calcia malissimo spedendo la sfera in tribuna.

Intervallo Fine primo tempo: Frosinone-Inter 0-2

Si chiude il primo tempo di Frosinone-Inter. Ospiti in vantaggio di due reti grazie al sigillo di Nainggolan, e a quello su rigore di Perisic.

40' Sportiello nega il tris a Politano

La squadra di casa perde un brutto pallone e l'Inter va ad un passo dal terzo gol. Politano si presenta a tu per tu con Sportiello che è abile a deviare la sfera in corner. Grande intervento

Bis nerazzurro Perisic segna e abbraccia Icardi: Frosinone-Inter 0-2

Sul dischetto si presenta Perisic e non Icardi. Il croato non sbaglia e porta l'Inter sul 2-0. Conclusione perfetta dell'esterno offensivo che dopo la marcatura riceve l'abbraccio da parte del numero 9. I dissidi del passato sono ormai alle spalle

35' Chibsah stende Skriniar in area, rigore per l’Inter

Calcio di rigore per l'Inter. Chibsah stende Skriniar con un ingenuo quanto vistoso abbraccio. L'arbitro sanziona l'intervento con il penalty e ammonisce il centrocampista ciociaro. Nessun ricorso al Var

30' Nainggolan egoista, i compagni si arrabbiano

Break dell'Inter con Nainggolan che invece di premiare l'inserimento dei compagni tenta il tiro in porta a giro. La sfera esce di un paio di metri e Icardi, Perisic e Politano si lamentano con il Ninja che risponde per le rime

Rete nerazzurra L’Inter passa in vantaggio con Nainggolan

Dopo un avvio di partita tutt'altro che entusiasmante l'Inter trova il gol del vantaggio. Bella azione della formazione di Spalletti che con una serie di passaggi porta D'Ambrosio a crossare alla perfezione per Nainggolan che di testa batte Sportiello.

Si parte Inizia Frosinone-Inter

Squadre in campo a Frosinone per il posticipo chechiude la domenica della 32a giornata di Serie A. Splendida cornice di pubblico allo Stirpe con il popolo gialloblu che crede nelle possibilità di salvezza degli uomini di Baroni. Tutto pronto per il fischio d'inizio. Si parte

Game over Napoli batte Chievo 3-1, gialloblu in Serie B

Il Napoli batte il Chievo 3-1 grazie ad una doppietta di Koulibaly e alla rete di Milik. Gli azzurri con questo risultato impediscono alla Juventus di laurearsi matematicamente campione d'Italia. A proposito di matematica, il Chievo saluta la Serie A, retrocedendo in B

Rete clivense Cesar accorcia le distanze

Il Chievo accorcia le distanze con un colpo di testa di Cesar che si spegne alle spalle di Ospina. Nonostante il risultato compromesso e la matematica retrocessione arrivano gli applausi dei tifosi di casa

Così in campo Frosinone-Inter, le formazioni ufficiali: Pinamonti sfida Icardi

Ufficiali le formazioni di Frosinone-Inter. Nei nerazzurri spazio dal 1′ per Mauro Icardi preferito da Spalletti a Lautaro che si accomoda in panchina. Alle sue spalle il trio Politano, Perisic, Nainggolan. Nella squadra ciociara occhi puntati sull'ex Pinamonti, in coppia con l'esperto Ciofani.

Tris azzurro Doppietta di Koulibaly, Chievo-Napoli 0-3

Giornata da incorniciare per Koulibaly che realizza addirittura una doppietta. La seconda rete del difensore arriva ancora sugli sviluppi di un corner. Il centrale di Ancelotti scarica in rete un sinistro che non lascia scampo a Sorrentino

72' Callejon e Zielinski, occasioni per il Napoli. Entra Younes

Il Napoli legittima il risultato con altre due occasioni da gol. Prima Callejon disinnescato da Sorrentino e poi Zielinski che non trova la porta dalla distanza. Gli azzurri ora sono in controllo del match. Entra Younes per Fabian Ruiz

Raddoppio Gol di Milik, Chievo-Napoli 0-2

Il Napoli raddoppia con Arkadiusz Milik! Il polacco dal limite con un tiro a giro pesca l'angolino. Conclusione perfetta del polacco che esulta in maniera rabbiosa. Una marcatura che rappresenta un'ipoteca sul risultato. Nel Chievo entra Leris per Vignato, Ancelotti inserisce Allan per Insigne

62' Insigne, che azione. Napoli vicino al bis

Azione spettacolare di Insigne che entra in area dalla sinistra e prova superare due avversari. Grande assist volante per Milik anticipato di un soffio da un avversario.

46' Inizia il secondo tempo

Inizia il secondo tempo di Chievo-Napoli. Non ci sono cambi nelle due squadre che ripartono dagli stessi uomini della prima frazione

Intervallo Finisce il primo tempo: Chievo-Napoli 0-0

Si chiude il primo tempo di Chievo-Napoli. La squadra di Ancelotti è in vantaggio di un gol in virtù della rete di Koulibaly. Se il match dovesse finire così i clivensi sarebbero matematicamente retrocessi in Serie B

31' Insigne sfiora il palo da posizione impossibile

Ghoulam trova Insigne che praticamente dal fondo prova a rimettere il pallone al centro. Un tiro-cross velenoso con il pallone che finisce addirittura per sfiorare il palo di Sorrentino

25' Chiriches e Milik falliscono il raddoppio

Il Napoli fallisce una palla-gol limpida con Chiriches. Il difensore stacca tutto solo in area avversaria, senza però trovare la porta. Sarebbe stato il suo primo gol stagionale, poteva fare molto meglio. Poco dopo ci prova Milik da posizione defilata, ma in area piccola. Sfera sul fondo

22' Placcaggio dell’arbitro su Callejon

Episodio curioso intorno al 21′. L'arbitro Lapenna entra in rotta di collisione con Callejon: scontro involontario tra i due e vero e proprio placcaggio da parte del direttore di gara nei confronti dello spagnolo. Quest'ultimo resta a terra per qualche secondo prima di rialzarsi

10' Azione simile alla precedente, Mertens non trova la porta

Azione molto simile a quella precedente. Questa volta è Ghoulam dalla sinistra a mettere un bel cross in area per Mertens. Perfetto l'inserimento del belga che però non trova la porta. Il Chievo prova a rispondere con le ripartenze, senza fortuna. Poco dopo tiro crossi di Mertens che attraversa tutta l'area piccola: brivido per la difesa di casa

5' Prima occasione del match per Zielinski

Inizio di partita soft. La prima occasione è per il Napoli: sponda di Mertens di testa per Zielinski che arriva di gran carriera e conclude al volo. Pallone in curva, ma gli azzurri provano a fare la partita

Si parte Via a Chievo-Napoli

Chievo e Napoli sono in campo pronte a darsi battaglia per il posticipo delle 18 della 32a giornata di Serie A. Padroni di casa in giallo, ospiti in azzurro. Per ora non piove, anche se nuvole minacciose incombono sul Bentegodi. Tutto pronto, si parte!

Così in campo Chievo-Napoli, le formazioni ufficiali: Ancelotti punta su Insigne, Mertens e Milik

Nessun turnover eccessivo per Ancelotti che punta però sul 4-3-3 inserendo dal 1′ contemporaneamente Insigne, Mertens e Milik. In difesa ci sarà Koulibaly in coppia con Chiriches. Out Maksimovic. Nel Chievo ci sarà Meggiorini al fianco di Stepinski, davanti al giovane Vignato

95' Risultati finali

La Sampdoria vince il derby, 2-0 al Genoa, gol di Defrel e rigore di Quagliarella, e si riavvicina a Lazio e Torino. Giampaolo resta imbattuto nei derby. Pareggiano invece 0-0 Fiorentina-Bologna e Sassuolo-Parma, Ceravolo ha fallito un calcio di rigore.

79' Palo di Muriel

Non è stata fin qui indimenticabile Fiorentina-Bologna, in questi ultimi minuti però c'è vita. Muriel chiede un rigore, l'arbitro lo ammonisce, anche se il colombiano forse ha ragione. Il colombiano sferzato nell'orgoglio ci prova con un tiro dei suoi e colpisce in pieno il palo.

52' Quagliarella su rigore, 2-0 Sampdoria e il Genoa è in 10

Biraschi colpisce il pallone con un braccio in area, per l'arbitro è calcio di rigore. Il difensore del Genoa viene pure espulso perché questa per il direttore è chiara occasione da gol. Quagliarella spiazza Radu, 2-0 e 22° gol in campionato per il bomber.

45' Fine primo tempo

Un solo gol nei primi tempi delle partite delle 15, lo ha segnato Defrel nel derby di Genova, la Sampdoria conduce 1-0. Senza gol invece Sassuolo-Parma, Ceravolo ha fallito un rigore, e Fiorentina-Bologna.

39' Consigli para rigore a Ceravolo

Il Parma, con il Var, conquista un calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Ceravolo, che sostituisce in tutto e per tutto Roberto Inglese, che non calcia benissimo, Consigli intuisce e respinge la conclusione. Permane lo 0-0 tra Sassuolo e Parma.

3' Gol di Defrel, 1-0 della Sampdoria

Sblocca subito il derby la Sampdoria con un gol di Defrel, 1-0. Avvia splendido dei blucerchiati che partono fortissimo, con veemenza aggrediscono e trovano il gol con l'attaccante francese che beffa i centrali rossoblu e che una zampata batte Radu. Esplode Marassi.

2' Gol di Matri, anzi no. Il Var cancella tutto

Nemmeno il tempo di cominciare e gol del Sassuolo, che passa subito con il Parma, ha segnato Matri. Ma dopo aver rivisto le immagini al Var l'arbitro decide di annullare. Così gol cancellato, si ritorna indietro, il punteggio rimane quello iniziale.

1' Via

Iniziano Fiorentina-Bologna, Sampdoria-Genoa e Sassuolo-Parma.

97' Torino bloccato dal Cagliari, che chiude la partita in 9

Un punto che non serve molto al Torino, che pareggia 1-1 con il Cagliari e non riesce a tenere il passo di Milan e Roma. Zaza protagonista nel bene e nel male, dopo il gol al 50′ l'attaccante si fa espellere, per una parola di troppo detta all'arbitro. Con l'uomo in più il Cagliari trova il pari con Pavoletti e difende il punto in 9, dopo i rossi di Pellegrini e Barella.

Le scelte Le formazioni delle partite delle 15

Le formazioni ufficiali di Fiorentina-Bologna

Fiorentina: Lafont, Pezzella, Ceccherini, Milenkovic, Veretout, Dabo, Gerson, Chiesa, Biraghi, Muriel, Simeone

Bologna: Skorupski, Mbaye, Danilo, Lyanco, Djiks, Pioli, Pulgar, Soriano, Orsolini, Palacio, Sansone

Le formazioni ufficiali di Sampdoria-Genoa

Sampdoria: Audero, Andersen, Sala, Colley, Murru, Ekdal, Praet, Linetty, Ramirez, Quagliarella, Defrel

Genoa: Radu, Criscito, Biraschi, Romero, Pereira, Rolon, Bessa, Veloso, Lazovic, Pandev, Kouamè

Le formazioni ufficiali di Sassuolo-Parma

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Lirola, Magnani, Ferrari, Peluso; Locatelli, Magnanelli, Bourabia; Boga, Matri, Berardi.

Parma (3-5-2): Sepe; Iacoponi, Gagliolo, Gazzola; Scozzarella, Kucka, Rigoni, Barillà, Dimarco; Ceravolo, Siligardi.

81' Pavoletti, sempre di testa, segna il gol dell’1-1. Decisivo il Var

Il Cagliari pareggia con Pavoletti, che con una schiacciata di testa batte Sirigu. La gioia del gol non c'è nemmeno, perché l'arbitro annulla subito. Le immagini però vanno riviste e con l'aiuto del Var il direttore di gara vede che il fuorigioco non c'è. Il gol è buono, 1-1.

76' Espulso Zaza, Toro in 10 e senza punte

Protagonista in positivo e in negativo Simone Zaza, che dopo aver segnato è stato espulso. L'attaccante, autore di soli 3 gol in questo campionato, ha dato una parola di troppo, ovviamente molto pepata, all'arbitro ed è stato buttato fuori. Il Torino resta in 10.

52' Gol di Zaza, ha segnato il Torino

Il Torino passa in vantaggio, ha segnato Simone Zaza, al terzo gol in campionato. L'attaccante, che oggi ha su di sé tutto il peso dell'attacco, sfrutta un tocco di Izzo e di rapina batte Cragno. Il gol è pesantissimo, il Torino con l'1-0 supera la Lazio e si riavvicina alla zona Champions.

45' Fine primo tempo

All'intervallo tornano negli spogliatoi sullo 0-0 il Torino e il Cagliari. Il risultato non poteva essere diverso. Le due squadre non sono riuscite mai a calciare veramente verso la porta. I cartellini gialli invece fioccano copiosi, ben cinque.

40' De Silvestri ko, entra Ola Aina

Infortunio per Lorenzo De Silvestri. Il giocatore che nei giorni scorsi ha ottenuto la laurea è costretto a uscire. Mazzarri al suo posto manda in campo Ola Aina, al rientro dopo tre turni di squalifica. Non cambia il modulo dei granata, Ansaldi si sposta però sulla fascia destra.

25' Spettacolo assente

Partita davvero bruttina, entrambe le squadre hanno bisogno di punti, il Toro deve vincere, ma sia la squadra di Mazzarri che quella di Maran non riescono a rendersi pericolose. Lo 0-0 finora è quasi impossibile schiodarlo.

1' Via e subito giallo per Barella

La partita inizia dopo appena un minuto viene ammonito Niccolò Barella. Il Cagliari batte un corner, lo gestisce male e sulla ripartenza dei granata il centrocampista della nazionale trattiene Baselli. Il cartellino è inevitabile. Adesso Barella giocherà con la mannaia del giallo per tutta la partita.

Così in campo Le formazioni di Torino-Cagliari

Senza Belotti e Iago Falque il Toro è a corto di uomini in attacco. Zaza sarà l'unica punta, alle sue spalle Berenguer e Baselli. Joao Pedro e Barella giocheranno alle spalle di Pavoletti. La partita, visti gli schieramenti, si giocherà in gran parte a centrocampo.

Anticipi 3 punti per Spal, Roma e Milan

Con i gol di Bonifazi e Floccari la Spal ha ribaltato il risultato e ha battuto la Juventus, gol di Kean. Rimandata la festa scudetto dei bianconeri. Mentre hanno vinto per 1-0 la Roma e il Milan, successi chiave per la Champions firmati da Dzeko e Kessié che hanno steso con i loro gol rispettivamente Udinese e Lazio.

Che sfide Il derby di Genova e il ritorno di Montella

Nel pomeriggio sono in programma tre partite. Quella principale è senza dubbio Sampdoria-Genoa, il derby della Lanterna che può rappresentare la svolta per entrambe le squadre. I blucerchiati hanno perso le ultime due partite, e hanno l'ultima chance per rincorrere il settimo posto, il Genoa ha vinto solo una delle ultime sei partite. Fiorentina-Bologna è una partita altrettanto importante per i rossoblu che devono salvarsi e per Montella, che torna sulla panchina dei viola. E poi c'è Sassuolo-Parma.

Lunch match Si parte con Torino-Cagliari

La domenica della Serie A inizia con il match dell'Olimpico Grande Torino tra il Torino e il Cagliari. I granata inseguono il sogno europeo e hanno bisogno di vincere, anche se non ci sarà Belotti, mentre i rossoblu hanno la possibilità di salvarsi in anticipo con un altro risultato positivo.