Gabbiadini finalmente sorride: “Sono molto contento”

Gabbiadini finalmente sorride: “Sono molto contento”

Manolo Gabbiadini da oggi è un giocatore del Southampton. Il venticinquenne attaccante ha lasciato Napoli per la Premier League, dove proverà a rilanciarsi dopo un anno e mezzo in chiaroscuro. Il calciatore dopo aver superato le visite mediche ha firmato un contratto di quattro anni e mezzo e sorridente si è presentato ai suoi nuovi tifosi con queste parole: "Sono molto felice, era un mese che aspettavo questo momento. Non vedo l'ora di iniziare". Il Napoli incassa 17 milioni, più eventuali 3 di bonus. Gabbiadini a fine mese con i Saints sfiderà lo United a Wembley nella finale di Coppa di Lega.


La Sampdoria acquista Verre, ma arriverà solo a giugno.

Acquisto in prospettiva per la Sampdoria che ha ufficialmente preso Valerio Verre. Il calciatore però rimarrà a Pescara fino al termine della stagione ed arriverà poi ufficialmente a Genova solamente nel prossimo campionato. Questo il comunicato con cui la società del presidente Ferrero ha annunciato l'affare: "L'U.C. Sampdoria comunica di aver acquisito a titolo definitivo dal Pescara Calcio i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Valerio Vere (nato a Roma l'11 gennaio 1994). Il centrocampista resterà in forza alla società biancazzurra a titolo temporaneo fino al 30 giugno 2017".

Valerio Verre è nato a Roma e a undici anni diventa un calciatore delle giovanili giallorosse. Con i grandi con gioca mai e vaga tra Genoa, Siena, Udinese, Palermo, Perugia e Pescara, con cui è stato grande protagonista nella passata stagione. Verre è costato 4 milioni di euro ed è il secondo acquisto della Sampdoria dell'ultimo giorno di mercato. L'altro è il croato Simic.

La Sampdoria acquista Verre, ma arriverà solo a giugno

Aubameyang sul mercato: “Se voglio fare un salto di qualità devo lasciare il Borussia”

Poche settimane fa Pierre-Emerick Aubameyang aveva detto: "Prometto ai miei tifosi che non andrò mai al Bayern Monaco", ma l'attaccante gabonese però non aveva affatto smentito il suo addio a fine stagione, che adesso sembra molto più probabile. L'ex giocatore del Milan intervistato a RMC ha detto: "Se voglio fare un ulteriore salto di qualità devo partire in estate. Il Real Madrid? Per me è ancora un sogno, c'è stato troppo rumore finora su questa cosa".

Aubameyang sul mercato: “Se voglio fare un salto di qualità devo lasciare il Borussia”

L'asta dunque si apre oggi e il Real Madrid può iniziare a tutti gli effetti a trattare questo grandissimo attaccante, che però potrebbe anche finire in Premier League. Il vecchio maestro Klopp, Mourinho e Guardiola potrebbero dar vita a un'asta clamorosa per lui.


L’Udinese cede Heurtaux al Nantes.

Thomas Heurtaux torna a giocare in patria L'Udinese ha infatti trovato l'accordo con il Nantes, ed ha ceduto al club del Nord di Francia il difenosre classe 1988. Il giocatore transalpino arrivò in Serie A nell'estate del 2012 ed ha avuto una parabola molto particolare. Perché dopo aver avuto tre eccellenti annate, nelle ultime due, complici anche tanti problemi fisici, è sceso poche volte in campo ed è stato ai margini praticamente con tutti gli allenatori (e sono stati tanti) che ha avuto la squadra friulana negli ultimi due campionati. Con il Nantes Heurtaux avrà la possibilità di giocare e potrà così tornare a buoni livelli.

L’Udinese cede Heurtaux al Nantes

Il Chelsea offre 30 milioni per Candreva, l’Inter li rifiuta.

Antonio Candreva è da tempo un pupillo di Antonio Conte, che lo ha utilizzato in vari ruoli lo scorso anno con la nazionale e adesso vorrebbe averlo ai propri ordini anche con il Chelsea. I ‘Blues' nell'ultimo giorno di mercato hanno provato a prendere il quasi trentenne centrocampista dell'Inter mettendo sul tavolo la bellezza di 30 milioni di euro. Il d.s. Ausilio non è rimasto per niente attratto da quella cifra e rapidamente ha rispedito al mittente quell'offerta ribadendo che Candreva è uno degli incedibili.

Il Chelsea offre 30 milioni per Candreva, l’Inter li rifiuta

Candreva, che ha ritrovato Pioli (altro allenatore che lo ha valorizzato), non lascerà dunque l'Inter né adesso né la prossima estate perché è uno dei cardini dell'Inter che vuole ritornare a vincere in Italia e vuole tornare a grandi livelli anche in Europa. L'offerta del Chelsea per il centrocampista romano non deve affatto sorprendere. Perché in estate proprio il Chelsea fu in corsa con l'Inter per prendere il nazionale azzurro, che però alla fine ha scelto di rimanere in Serie A.


Chievo preso Gakpé dal Genoa.

Dopo aver effettuato una lunga serie di colpi in entrata, il Genoa chiude il mercato con una cessione. I rossoblu hanno infatto ceduto al Chievo Verona Serge Gakpé. Il giocatore passa al club clivense in prestito di riscatto fissato a 1,7 milioni di euro. Il giocatore togolese offre un'opportunità in più a Maran, che ha un esterno offensivo in più. Gakpé ha giocato per cinque anni con il Monaco, poi ha vestito le maglie del Nantes e dello Standard Liegi prima di arrivare in Italia. Con il Genoa ha iniziato bene il campionato nella passata stagione, ma a gennaio è finito all'Atalanta. La scorsa estate ha fatto il percorso inverso. Adesso alle soglie dei trent'anni Gakpé riparte dal Chievo.

Chievo preso Gakpé dal Genoa

Atalanta, ufficiale: preso Hateboer.

L'Atalanta vuole arrivare in Europa e per questo continua a rinforzarsi. La società del presidente Percassi con cinque mesi d'anticipo acquista Hans Hateboer, difensore del Groningen che poteva arrivare a costo zero in estate. L'Atalanta però non vuole lasciare nulla d'intentato e chiude subito i giochi per Hateboer: "L'Atalanta BC comunica di aver acquisito dal Groningen, a titolo definitivo, il calciatore Hans Hateboer". Il difensore classe 1994 ha già una grande esperienza e nel campionato olandese ha disputato quasi 90 partite. In giornata l'Atalanta ha preso anche dal Saint-Etienne l'ex Bologna Mounier.

 

Atalanta, ufficiale: preso Hateboer


Colpo della Sampdoria. Il presidente Ferrero acquista Simic.

Nelle ultime ore di mercato la Sampdoria piazza un colpo in difesa. Il presidente Ferrero e il d.s. Osti hanno acquistato il difensore croato Lorenco Simic dell'Hajduk Spalato. Da tempo il calciatore classe 1996 era nel mirino dei blucerchiati, che però erano anche attratti dall'empolese Barba. Ma alla fine è stato scelto Simic, che nel primo pomeriggio ha svolto con successo le visite mediche di rito presso il Laboratorio Albaro di Genova ed ha poi firmato nella sede blucerchiato il contratto con la Sampdoria. Un bel rinforzo per Marco Giampaolo, che di sicuro sarà molto utile a Simic che avrà la fortuna di poter lavorare con uno degli allenatori più bravi a valorizzare i giovani.


Ufficiale, El Kaddouri passa dal Napoli all’Empoli. Raiola incassa 300mila euro.

La giornata di oggi è stata convulsa per Omar El Kaddouri. Il centrocampista marocchino, appena tornato dalla Coppa d'Africa, in mattinata sembrava a un passo dall'Empoli, poi però c'era stata un'offerta del Trabzonspor che pareva aver piazzato il colpo vincente. Ma invece c'è stata un'altra sorpresa. Perché El Kaddouri alla fine ha trovato l'accordo con l'Empoli con cui ha trovato l'intesa ed ha firmato un contratto di 3 anni e mezzo. Il giocatore ha già messo tutto nero su bianco e da domani dovrebbe essere agli ordini di Martusciello.

L'Empoli ha acquistato il calciatore per 1,5 milioni di euro. Ma tutta questa somma non finirà nelle casse del Napoli. Perché il 20% del trasferimento spetta al procuratore del calciatore marocchino, che è Mino Raiola. Il potente agente percepirà da questo affare la bellezza di 300mila euro. El Kaddouri all'Empoli prenderà il posto di Saponara, passato nei giorni scorsi alla Fiorentina.

Ufficiale, El Kaddouri passa dal Napoli all’Empoli. Raiola incassa 300mila euro

Lille, dopo il no del romanista Gerson è fatta per il laziale Kishna.

Lille, dopo il no del romanista Gerson è fatta per il laziale Kishna

L’asse di mercato Lille-Roma è caldissimo. Il club francese nelle prime ore dell’ultimo giorno di trattative ha provato a piazzare l’affondo per il romanista Gerson. Affare che sembrava ad un passo dalla fumata bianca, secondo quanto rivelato da Sky con un’offerta di 5 milioni per il prestito oneroso e 13 per il riscatto. Le richieste sulle commissioni da parte del padre-agente del centrocampista però hanno fatto sfumare la trattativa con Gerson dunque destinato a rimanere a Roma. I francesi però non hanno perso tempo per virare su un altro calciatore che attualmente milita nella Capitale, ma con un’altra maglia.

Si tratta del laziale Ricardo Kishna. Il giovane olandese approdato nella scorsa stagione alla corte di Lotito, in questo campionato ha deluso le aspettative finendo ai margini della squadra di Inzaghi. Ci sarebbe un accordo di massima tra Lille e Lazio sulla base di un prestito con diritto di riscatto fissato a 10 milioni di euro. Nelle prossime ore è attesa l’ufficialità.


Rooney dice no a 40 milioni l’anno.

Rooney dice no a 40 milioni l’anno

Dopo Kalinic un altro grande attaccante dice di no alla Cina. Wayne Rooney infatti avrebbe rifiutato 40 milioni netti a stagione a giocare per il Beijing Guoan, ambiziosa società della Super League cinese che ha corteggiato fino all'ultimo giorno di mercato il capitano dello United, che però ha deciso di non abbandonare i Red Devils. Rooney è di fatto una riserva con Mourinho, ma è appena diventato il miglior bomber di sempre dello United (250 gol), vuole rimanere almeno fino al termine della stagione e vorrebbe probabilmente chiudere la sua lunga militanza con il Manchester con un trofeo.


Crotone, c’è il sì di Maxi Lopez ma il Torino non cede.

Crotone, c’è il sì di Maxi Lopez ma il Torino non cede

Il Crotone sta provando a sfruttare le ultime ore di calciomercato per piazzare un colpo in attacco. L’ultima idea in extremis della dirigenza calabrese è stata quella legata a Maxi Lopez, dopo aver visto sfumare la possibilità di un ritorno in rossoblu di Budimir. Il centravanti argentino, secondo quanto riportato da Sky, avrebbe dato il suo benestare alla trattativa che gli darebbe la possibilità di giocare con più continuità rispetto a quanto accade al Torino. Poche presenze e le continue critiche sul peso eccessivo da parte di Mihajlovic per Maxi Lopez che sarebbe dunque felice di approdare al Crotone. Tra il dire e il fare c’è però di mezzo il Toro che non vuole privarsi dell’ex Barça, perché Martinez sembra indirizzato in MLS e non ci sarebbero i tempi tecnici per trovare un’alternativa a Lopez. Nelle prossime ore potrebbero arrivare novità anche se, le possibilità di un trasferimento dell’argentino in Calabria, restano minime.


Dall’Inghilterra: Liverpool sulla stellina dell’Inter Pinamonti.

Dall’Inghilterra: Liverpool sulla stellina dell’Inter Pinamonti

Jurgen Klopp è uno degli allenatori più bravi a scoprire e valorizzare i giovani più interessanti del palcoscenico calcistico internazionale. Tra questi rientra di diritto anche Andrea Pinamonti, stellina classe 1999 dell’Inter che ha segnato gol a valanga con le Giovanili nerazzurre.  Secondo quanto riportato dalla stampa inglese e in particolare dal Daily Mirror, i Reds sono pronti ad un affondo per la punta che in stagione ha segnato nel Campionato Primavera 15 gol in 14 uscite. Finora però a quanto pare il club di Anfield ha trovato davanti a sé un vero e proprio muro perché l’Inter non ha alcuna intenzione di privarsi di quello che potrebbe diventare uno dei calciatori più importanti del futuro.

Certo un interesse del Liverpool potrebbe intrigare il ragazzo, anche alla luce di un possibile utilizzo in prima squadra già nell'immediato, consuetudine per i giovani più promettenti in Premier. Pinamonti, che in passato ha registrato anche l'interesse del Chelsea nei suoi confronti, però almeno per ora non sembra intenzionato a muoversi da Milano, almeno per ora.


Ivanovic, addio Chelsea: visite con lo Zenit San Pietroburgo.

Ivanovic, addio Chelsea: visite con lo Zenit San Pietroburgo

Poche ore fa è sceso in campo in FA Cup per quella che diventerà a tutti gli effetti l’ultima partita con la maglia del Chelsea. Branislav Ivanovic nel 4-0 rifilato al Bradford ha segnato il suo ultimo gol londinese, visto che nelle prossime ore a meno di clamorosi colpi di scena diventerà un nuovo giocatore dello Zenit San Pietroburgo. Visite mediche per ili ero che dunque anticiperà di pochi mesi il suo addio previsto nel contratto in scadenza nel prossimo giugno. Una scelta maturata per la volontà di giocare con maggiore continuità rispetto alla stagione in corso, in cui l’esperto Ivanovic è finito sistematicamente in panchina con Antonio Conte. Le indiscrezioni parlano di un contratto biennale per il duttile esterno che guadagnerà 5 milioni di euro a stagione. Ritorno in Russia dunque per l’esperto classe 1984 che 9 anni fa approdò al Chelsea proprio dalla Lokomotiv Mosca. E 9 sono anche i titoli che il nazionale serbo ha conquistato con la maglia del club Blues.


Lazio, “meteora” Leitner: dopo soli 6 mesi ceduto all’Augsburg.

Lazio, “meteora” Leitner: dopo soli 6 mesi ceduto all’Augsburg

Difficile non definirlo una “meteora”. L’avventura di Moritz Leitner con la maglia della Lazio è già finita. Dopo 6 mesi e due presenze in campo con Simone Inzaghi, in cui ha racimolato solo 13 minuti, il calciatore tedesco torna in patria. A comunicare il suo trasferimento all’Augsburg ci ha pensato il club capitolino con una breve nota ufficiale: "La S.S. Lazio comunica che il calciatore Moritz Leitner è stato ceduto a titolo definitivo all’F.C. Augsburg". Arrivato a giugno a parametro zero dal Borussia Dortmund Leitner non è riuscito a convincere lo staff tecnico della Lazio che ha deciso di privarsi di lui, anche dopo la cessione di Cataldi.

Nessuna fiducia dunque nelle sue possibilità e tentativo di rilancio nella sua Germania per un calciatore che si era reso protagonista nella scorsa estate di un curioso episodio. Spaventato da una furiosa reazione di Lotito, durante una discussione con il segretario generale sull’addio di Candreva, Leitner infatti aveva deciso di tornare immediatamente in Germania, per poi però fare dietrofront.

Il rendimento stagionale di Leitner (foto Transfertmarkt)in foto: Il rendimento stagionale di Leitner (foto Transfertmarkt)

Napoli, colpo “green”: ecco il classe 1998 Delly Marie-Sainte.

Napoli, colpo “green”: ecco il classe 1998 Delly Marie-Sainte

Gli uomini mercato del Napoli stanno sfruttando le ultime ore di trattative sopratutto per le operazioni “green”. Secondo quanto riportato da Sky, quello legato a Leandrinho potrebbe non essere l’unica operazione in prospettiva del direttore sportivo Giuntoli. E’ fatta per un altro giovane talento, ovvero Andrew Delly Marie-Sainte. Il classe 1998 di nazionalità francese è un terzino destro e arriverà alla corte della società azzurra dal Prato, nella cui prima squadra milita dalla scorsa estate. Delly Marie-Sainte sarà certamente aggregato alla Primavera del Napoli dove potrà giocare con continuità con la speranza per il futuro di approdare in prima squadra.


Il Leverkusen ufficializza Bailey, piaceva a Napoli e United.

Il Leverkusen ufficializza Bailey, piaceva a Napoli e United

Piaceva al Napoli e al Manchester United. Potrebbe bastare questo per evidenziare il valore di Leon Bailey, il talentuoso attaccante che è stato ufficializzato poche ore fa dal Bayer Leverkusen. Un bel colpo per la società tedesca che attraverso i suoi canali ha già presentato il 19enne giamaicano che è arrivato dalla squadra belga del Genk per una cifra vicina ai 12 milioni di euro. Il classe 1997 indosserà la maglia numero 9 e proverà a confermarsi anche in un campionato tutt’altro che semplice come la Bundesliga. Duttile, veloce con un buon senso del gol, Bailey si è messo in mostra conquistando l’attenzione degli addetti ai lavori in Europa League. 3 gol nei preliminari e 4 nella fase a gironi, in cui ha affrontato con la sua squadra anche il Sassuolo.


Giaccherini chiama il Milan, ma il Napoli lo blinda.

Giaccherini chiama il Milan, ma il Napoli lo blinda

Non dovrebbero esserci colpi di scena nella situazione legata alla permanenza di Emanuele Giaccherini al Napoli. Nonostante la volontà del giocatore di lasciare gli azzurri con la possibilità di giocare con più continuità, Sarri e gli uomini mercato partenopei non hanno intenzione di privarsene alla luce della sua utilità in ottica turnover. Quello che è certo è che nelle ultime ore di trattative l’entourage del giocatore proverà fare un nuovo tentativo magari con il Milan. Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport infatti Giak si sarebbe proposto al Milan di Montella per colmare la lacuna lasciata da Jack Bonaventura, costretto a circa due mesi di stop per infortunio.

I rossoneri però non hanno dato seguito a questo tentativo, anche perché il Napoli ha ribadito il suo no ad una cessione del giocatore che nei giorni scorsi, dopo lo sfogo del suo agente è stato cercato anche da Roma e Juventus. Difficile dunque che fino al gol della sessione invernale di mercato arrivino sorprese, con ogni discorso sul futuro di Giaccherini che sarà rimandato al prossimo giugno quando l'addio al Napoli potrebbe diventare realtà


Sirigu, addio Siviglia: riparte dall’Osasuna, fanalino di coda nella Liga.

Sirigu, addio Siviglia: riparte dall’Osasuna, fanalino di coda nella Liga

Nella scorsa estate ha lasciato Parigi, destinazione Siviglia con la speranza di tornare ad indossare una maglia da titolare. Salvatore Sirigu, chiuso da Trapp sotto la Tour Eiffel, non aveva però fatto i conti con l’allenatore del Siviglia Sampaoli che gli ha preferito sistematicamente Sergio Rico. Solo briciole dunque per l’ex Palermo che ha collezionato appena 3 presenze. Troppo poco per il classe 1987 che ha iniziato a guardarsi intorno alla ricerca di una nuova squadra. Tante le pretendenti, tra cui Cagliari e Nizza, anche se a spuntarla è stato un altro club spagnolo che milita nella Liga, ovvero l’Osasuna.

Il rendimento stagionale di Sirigu (foto Transfertmarkt)in foto: Il rendimento stagionale di Sirigu (foto Transfertmarkt)

Il Psg, club che detiene ancora il cartellino di Sirigu in virtù di un contratto fino al 2018, ha deciso di dire sì alla società di Pamplona che spera nelle qualità, nell’esperienza e nella voglia di riscatto di Sirigu per provare a strappare una salvezza che avrebbe il sapore dell’impresa. L’Osasuna infatti milita all’ultimo posto del campionato spagnolo con soli 10 punti all’attivo, 8 in meno della quartultima Leganes. Una bella, ma difficile sfida dunque per l’estremo difensore che vuole giocare con continuità per riconquistare le attenzione di Ventura sulla strada che porta ai Mondiali 2018. A formalizzare l'affare è arrivata l'ufficialità attraverso un comunicato divulgato anche sui canali social della società di Pamplona.


Leicester, no al Sunderland per Ulloa: “Tradito da Ranieri, non gioco più per lui”

Leicester, no al Sunderland per Ulloa: “Tradito da Ranieri, non gioco più per lui”

E’ guerra ormai tra Leonardo Ulloa e il Leicester. L’attaccante argentino ha conquistato le prime pagine dei tabloid dopo la sua pubblica uscita su Twitter in cui ha dichiarato di “essere stato tradito da Ranieri e deluso dal club” affermando di non “voler giocare più per loro”. Il motivo? Il pugno di ferro delle Foxes che hanno rifiutato ancora una volta un’offerta per la punta che già da tempo vorrebbe cambiare aria. L’ultima proposta arrivata sul tavolo del Leicester è stata quella del Sunderland capace di spingersi fino a 7 milioni di sterline pur di strappare il poderoso centravanti ai campioni d’Inghilterra. Quando tutto lasciava presagire una fumata bianca, con tanto di tweet di ringraziamento di Ulloa ai tifosi del Leicester, ecco la doccia fredda e l’ennesimo rifiuto del club dopo quelli ad Alaves e in estate a Swansea e West Bromwich.

Una situazione insostenibile per Marcelino Elena, agente di Ulloa, sfogatosi sulle colonne del Sun: “Adesso il rapporto con Claudio Ranieri e certe persone all'interno del club è irrimediabilmente compromesso e se vogliono tenere un giocatore che non vuole più giocare per loro e distruggergli così la carriera, lo avranno sulla coscienza. Probabilmente erano convinti che il semplice rifiuto a cederlo, opponendosi a tutte le offerte, avrebbe fatto sparire il problema il 1° febbraio, ma non sarà così. Ulloa non ha assolutamente intenzione di giocare per della gente che lo ha ferito così tanto". Le prossime ore saranno decisive dunque dal punto di vista diplomatico con le parti che cercheranno di trovare una soluzione altrimenti il giocatore potrebbe decidere di scioperare fino a fine stagione.


Juve, ti ricordi Marco Motta? Riparte dall’Almeria.

Juve, ti ricordi Marco Motta? Riparte dall’Almeria

Una vecchia conoscenza della Juventus è pronto per una nuova avventura all’estero. Marco Motta ex esterno della Juventus, riparte dalla Spagna e in particolare dall’Almeria. E’ stato proprio il club biancorosso ad ufficializzare il nuovo acquisto sul suoi sito internet. Il classe 1986 svincolato dopo la conclusione dell’ultima esperienza al Charlton in Inghilterra proverà a risollevare le sorti di una squadra che milita nelle zone basse della Serie B spagnola.  Si tratta della terza avventura all’estero consecutiva per Motta dopo Watford e appunto Charlton e Almeria. In precedenza l’avventura tutt’altro che fortunata alla Juventus iniziata nel 2010. Motta, che si era messo in mostra con le maglie di Atalanta, Udinese, Torino e Roma in bianconero ha disatteso le aspettative. Non positivi anche i prestiti al Catania, al Bologna e al Genoa per un calciatore che prova a togliersi qualche soddisfazione nella fase finale della sua carriera.

Tutti i trasferimenti della carriera di Marco Motta (foto Transfertmarkt)in foto: Tutti i trasferimenti della carriera di Marco Motta (foto Transfertmarkt)

Ibarbo torna al Cagliari, farà il vice Borriello.

Ibarbo torna al Cagliari, farà il vice Borriello

Deiola e Ibarbo al Cagliari, due ufficialità arrivate in queste ore conclusive della sessione invernale di calciomercato. Due calciatori che rientrano dai rispettivi prestiti e che chiuderanno la stagione in Serie A, completando così la rosa a disposizione di Rastelli: un centrocampista – classe '95 – e un attaccante – vecchia conoscenza del calcio sardo e italiano.

Il Cagliari Calcio annuncia il rientro tra le sue fila del calciatore Alessandro Deiola – si legge nella nota della società -. Classe 1995, il centrocampista era in prestito allo Spezia. Dopo il prezioso contributo dato al Cagliari lo scorso anno nell’esaltante promozione in A – 21 presenze e 2 reti – e l’esordio nella massima serie, Deiola ha proseguito il suo percorso di maturazione in Liguria: in questa prima parte di stagione ha collezionato 14 apparizioni, impreziosite da un gol. Deiola rientra ora in rossoblù: il giovane talento sardo, cresciuto nel nostro vivaio, aiuterà la squadra a raggiungere gli obiettivi stagionali. Bentornato a casa, Alessandro!

A dare l'ufficialità del rientro alla base di Ibarbo, invece, è stato il Panathinaikos: il club greco ha confermato il ritorno in Italia della punta colombiana. Dopo aver perso Melchiorri per infortunio, toccherà a lui il ruolo di vice Borriello. Ibarbo ha segnato 15 gol in A con il Cagliari tra il 2011 e il 2014.


Adebayor trova squadra: fermo da 2 anni, va in Turchia con ingaggio da 1.2 milioni.

Adebayor trova squadra: fermo da 2 anni, va in Turchia con ingaggio da 1.2 milioni

Tweet, annuncio ufficiale e foto di rito con la maglia numero 26. E' così che l'İstanbul Başakşehir presenta il nuovo attaccante, Adebayor. L'ex calciatore del Tottenham, 32enne e svincolato, ha firmato un contratto fino a giugno 2018 da 1.2 milioni di euro all'anno. "Mi è stato offerto un progetto molto interessante – sono le parole del togolese, come si apprende dal sito ufficiale del club turco -. Quando mi hanno fatto questa proposta, sono rimasto entusiasta. Ho detto di sì con la massima ambizione possibile per il futuro".

Tre stipendi e una voglia matta di muffin. Adebayor ha iniziato la sua carriera nel calcio professionistico vestendo le maglie di Metz, Monaco, Arsenal, Manchester City. Ha giocato per squadre importanti come il Real Madrid e gli Spurs. Di recente, un ex compagno di club al Crystal Palace (Brede Hangeland, ex difensore norvegese) ha raccontato un curioso retroscena sulla sua carriera: "Quando ci allenavamo in palestra lui si sedeva con una tazza di caffè e un muffin… era incredibilmente prigro. In quel periodo prendeva lo stipendio dal Manchester City, dal Tottenham e dal Palace".


Milan, Galliani: “Mercato chiuso”. Cigarini e De Gennaro possibili sorprese last minute.

Milan, Galliani: “Mercato chiuso”. Cigarini e De Gennaro possibili sorprese last minute

"Mercato chiuso, chiuso, chiuso. Chiusissimissimo!". Adriano Galliani, ad del Milan, usa addirittura il superlativo per annunciare che nelle ultime ore di mercato non vi saranno ulteriori movimenti in entrata. Con l'arrivo di Ocampos (prelevato dal Genoa con la formula del prestito dopo Deulofeu) le trattative dei rossoneri non dovrebbero registrare novità. Non è detto, però, che dopo gli infortuni di Bonaventura (operato, sarà assente almeno per un paio di mesi) e De Sciglio (il colpo alla caviglia ricevuto da de Paul a Udine lo terrà lontano per circa un mese) il Milan non piazzi un colpo della ultima ora.

Cigarini o De Gennaio possibili sorprese. Un'operazione che si renderebbe necessaria soprattutto per colmare il vuoto in rosa lasciato dallo stop di ‘Jack', lex bergamasco infortunatosi domenica scorsa. Chi sono i calciatori in agenda? Nel mirino dei rossoneri sono finiti Luca Cigarini e il giocatore del Cagliari, Davide Di Gennaro, cresciuto nel settore giovanile del Milan.


Colpo del Sassuolo, riporta in Italia il talento Scamacca.

Colpo del Sassuolo, riporta in Italia il talento Scamacca

Gianluca Scamacca, 18 anni, punta centrale, aveva lasciato la Roma e l'Italia a gennaio del 2015 per volare in Olanda. Il Psv Eindhoven aveva puntato i riflettori sull'attaccante dalla stazza da colosso (è alto 195 cm) portandolo nelle proprie giovanili. "All’estero danno fiducia ai giovani – raccontò allora alla Gazzetta dello Sport -. A 16 anni sono al Torneo Viareggio, con la Roma forse non lo avrei fatto. Ho scelto l’Olanda per una sfida personale, e poi perché in Italia è difficile arrivare in una prima squadra".

A distanza di due stagioni il ragazzo fa il percorso a ritroso e torna in Serie A. Chissà se la penserà alla stessa maniera anche adesso che il Sassuolo ha trovato l'accordo con il Psv per riportare in Italia l'ex attaccante delle giovanili della Roma e pedina delle giovanili Azzurre.


Ranocchia, ufficiale all’Hull City. Al suo posto Suning porta Sainsbury all’Inter.

Ufficiale il trasferimento di Ranocchia che passa dall'Inter all'Hull City con la formula del prestito. Il suo posto nella rosa nerazzurra, però, non resterà vacante. Lo staff di mercato ha già individuato il possibile sostituto: si tratta di Trent Sainsbury, difensore australiano classe 1992, di proprietà dello Jiangsu Suning, società cinese. Facile intuire il solco – considerata la proprietà orientale interista – nel quale verrà condotta l'operazione a prezzo di costo.

Ranocchia, ufficiale all’Hull City. Al suo posto Suning porta Sainsbury all’Inter

Un acquisto possibile proprio grazie al Suning e che, senza aggravare il bilancio, consentirà a Pioli di avere un parco calciatori completo in ogni ruolo. Venticinque anni, centrale (oppure terzino destro), due anni fa Sainsbury era stato ceduto dal Perth agli olandesi del Pec Zwolle per 1 milione di euro.


Ufficiale, il Las Palmas accoglie Jesé… e la splendida Aurah.

"L'operazione è praticamente chiusa, c'è l'accordo totale". Il presidente del Las Palmas, Miguel Angel Ramirez, aveva anticipato la chiusura della trattativa con il Paris Saint-Germain: Jesé Rodriguez arriva in prestito fino al termine della stagione, adesso c'è anche l'ufficialità da parte della società iberica. Un ritorno nella Liga per l'attaccante esterno che aveva lasciato il Real Madrid (operazione da 25 milioni di euro) per dirigersi nel campionato francese. In Ligue 1 e sotto la Torre, però, non è riuscito ad ambientarsi né a convincere il tecnico, Emery: 14 le presenze complessive (compresa una in coppa nazionale), 368 i minuti giocati, 2 le reti all'attivo.

Ufficiale, il Las Palmas accoglie Jesé… e la splendida Aurah

Tutti pazzi per la stupenda Aurah. Alle Canarie – dove indosserà la maglia numero 10 – sono pronti ad accoglierlo a braccia aperte… i giornali, oltre a rilanciare le ultime news di mercato, hanno acceso i riflettori anche sul gossip scatenato dalla bellissima e sensuale compagna del calciatore, Aurah Ruiz. Mora, forme generose, la donna ha catturato l'attenzione dei media e delle riviste patinate.


Colpo di Preziosi, Simeone è tutto del Genoa per 2 milioni.

Colpo di Preziosi, Simeone è tutto del Genoa per 2 milioni

L'ennesimo colpo di mercato compiuto dal Genoa di Preziosi. Dopo l'ingaggio di Palladino dal Crotone (un ritorno in rossoblù per l'esterno, ex Parma) che ha segnato il 10° colpo della sessione invernale, il ‘grifone' perfeziona anche un'altra operazione: il club – come rilanciato da Di Marzio – ha rilevato l'altra parte del cartellino (35%) di Giovanni Simeone, giunto nell'estate scorsa sotto la Lanterna direttamente dagli argentini del River Plate. Operazione chiusa per 2 milioni e 100 mila euro ma, a giudicare dal rendimento del ‘Cholito' in Serie A, il valore di mercato è destinato a salire in maniera esponenziale.

Venti presenze in campionato, 10 gol realizzati, 1 assist per un totale di 1453 minuti in campo. A completare lo score c'è anche la Coppa Italia, anche in questo caso l'attaccante che ha ereditato il posto in attacco di Pavoletti s'è messo in mostra: 1 presenza, 1 gol.


El Kaddouri firma per il Trabzonspor, niente Empoli. A giugno in Turchia.

Il colpo di scena arriva proprio nel momento in cui il Napoli e l'Empoli avevano raggiunto l'intesa per il trasferimento del calciatore a titolo definitivo (contratto triennale). Si attendeva solo il ‘sì' del centrocampista marocchino, invece è arrivato un no secco alla nuova destinazione. Omar El Kaddouri, però, non resterà in azzurro e nemmeno in Italia a giudicare dalla foto pubblicata su Twitter che lo immortala nella sede del Trabzonspor mentre firma il pre-contratto con la società turca.

L'ex Torino sarebbe dovuto sbarcare in Toscana per la somma di 1.5 milioni di euro e una percentuale da corrispondere ai partenopei in caso di futura rivendita. Tutto saltato, El Kaddouri ha scelto la Turchia? Niente affatto. Perché quella foto è vecchia di qualche giorno mentre in realtà il calciatore sta ancora trattando la propria posizione con i toscani. Cosa accadrà adesso? Molto probabilmente il calciatore resterà a Napoli fino alla scadenza del suo contratto (30 giugno di quest'anno) e poi si trasferirà al Trazbonspor.

El Kaddouri firma per il Trabzonspor, niente Empoli. A giugno in Turchia

N’Zonzi, ufficiale il rinnovo col Siviglia. Assalto Juve respinto.

N’Zonzi, ufficiale il rinnovo col Siviglia. Assalto Juve respinto

Il rinnovo del contratto è ufficiale e con essa anche il ritocco alla clausola risolutiva che vincolerà fino al 2020 N'Zonzi al Siviglia. Trenta milioni di euro da pagare in due rate per strappare il calciatore in anticipo sulla scadenza dell'accordo. Un'operazione caldeggiata dal tecnico degli andalusi, Sampaoli, e che blinda di fatto il mediano francese 28enne rispetto alle mire di mercato dei club europei. In particolare, la Juventus che lo aveva messo nel mirino per la prossima sessione estiva delle trattative e – ironia della sorte – lo ha incrociato nell'ultima fase a gironi di Champions League.

Durante l'anno e un mezzo a Siviglia, N'Zonzi ha giocato 73 partite e ha segnato 7 gol; conquistato l'Europa League il 18 maggio scorso a Basilea nella finalissima contro il Liverpool. Nella stagione in corsa ha disputato 18 match nella Liga segnando 2 reti, 27 partite nel complesso con 1 gol alla Dinamo Zagabria.


Chelsea? No, grazie. Biabiany rifiuta l’offerta di Conte.

Chelsea? No, grazie. Biabiany rifiuta l’offerta di Conte

A porre fine alle voci delle ultime ore ci ha pensato lo stesso calciatore: il Chelsea aveva mostrato interesse per Biabiany ma l'esterno nerazzurro ha ‘gentilmente' detto ‘no, grazie' all'opportunità che gli arrivava dall'Inghilterra. Motivo della reticenza al trasferimento in Premier League? Essere parte integrante di un progetto di squadra – come rilanciato da Di Marzio – piuttosto che una sorta di prestito/ripiego fino al termine della stagione. L'ex Parma è destinato a restare ancora a Milano? Il contratto lo vincola all'Inter fino al 2019 ma il club vorrebbe cederlo adesso per ricavare il più possibile dal trasferimento. Situazione da definire, possibile che il calciatore accetti le proposte giunte dalla Cina, a patto che siano a titolo definitivo e con una prospettiva futura.


Juve: Pereira, talento brasiliano affidato alle ‘cure’ di Grosso.

Juve: Pereira, talento brasiliano affidato alle ‘cure’ di Grosso

Doppia operazione di calciomercato condotta ‘last minute' dalla Juventus: è ufficiale l'arrivo del brasiliano Matheus Pereira, in prestito dall'Empoli. Per il trequartista brasiliano, 18enne, è previsto l'acquisto a titolo definitivo alla fine della stagione. L'ex giocatore del Corinthians, che in Toscana ha trovato poco spazio (appena 1 presenza in campionato), verrà affidato alla Primavera di Fabio Grosso.

Toccherà all'ex campione del mondo di Berlino 2006 svezzare e far crescere il talento del ragazzo sul quale i bianconeri hanno mostrato di puntare per il futuro. Le cessioni di Roman Macek (al Bari) e Grigoris Kastanos (al Pescara) liberano di fatto spazi in rosa e opportunità di giocare con maggiore continuità. Ouasim Bouy, invece, lascia il Palermo e concluderà la stagione in Olanda al PEC Zwolle.


Empoli e Napoli, accordo: El Kaddouri in Toscana per 1.5 milioni.

Ceduto Saponara alla Fiorentina, l'Empoli ha raggiunto l'accordo con il Napoli per El Kaddouri. L'ex Torino sbarcherà in Toscana per la somma di 1.5 milioni di euro e una percentuale da corrispondere in caso di futura rivendita. Intesa tra le società raggiunta, manca solo il sì del giocatore. Movimento in uscita, il giovane centrocampista brasiliano Matheus Pereira torna alla Juventus, dove sarà aggregato alla squadra Primavera.

Empoli e Napoli, accordo: El Kaddouri in Toscana per 1.5 milioni

“Orgogliosa di te, amore mio”. Ocampos, Majooh e il derby delle wag con Wanda.

Sono orgoglioso di te, amore mio. I sacrifici, prima o poi vengono sempre ripagati. Soprattutto per chi come te mette tanta passione in quello che fa.

Majooh Barbeito si complimenta così con il proprio compagno, Lucas Ocampos, passato dal Genoa al Milan nelle ultime ore di mercato. Una trattativa che ha rischiato di saltare per colpa della riluttanza del Marsiglia che – proprietario del cartellino, lo ha ceduto con diritto di riscatto al Grifone – ha tirato sul prezzo dei bonus da incassare. "Sono molto contento di essere qui, indossare questa maglia è un sogno che si realizza. Mi piace molto il modo in cui gioca la squadra", sono state le prime parole di Ocampos dopo aver effettuato le visite mediche. L'ex Genoa ha scelto la casacca numero 11.

“Orgogliosa di te, amore mio”. Ocampos, Majooh e il derby delle wag con Wanda

Il derby con Wanda Nara a metà aprile. Sui social network l'esterno argentini è diventato famoso anche per la fidanzata che su Instagram si mostra in tutta la sua bellezza. A San Siro ci sarà anche lei il prossimo 15 aprile per un derby con la ‘wag' Wanda Nara, moglie del capitano interista Mauro Icardi.

A photo posted by . Majooh ~ (@majoohbarbeito) on


Dall’Udinese alla Champions, Wague in prestito al Leicester.

Dalla Serie A italiana alla Premier League con la possibilità di disputare la Champions League. Cambio di scena per il 25enne difensore francese – naturalizzato maliano – che sbarca in Inghilterra con la formula del prestito con diritto di riscatto. Reduce dall'esperienza in Coppa d'Africa, la cessione del centrale – che all'Udinese è legato da un contratto fino al 2019 – fa sì che Heurtaux, cercato in Francia dal Lorient, resti in Friuli. Zapata piace al Palmeiras ma il club bianconero ne ha bloccato la partenza. Discorso differente per Lodi, richiesto dalla Spal in Serie B e dal Catania in Lega Pro.

Dall’Udinese alla Champions, Wague in prestito al Leicester

Pato in Cina al Tianjin Quanjian, il Villarreal fa 15 milioni di plusvalenza.

L'ex attaccante del Milan, Pato, ricomincia dalla Cina tra le fila del Tianjin Quanjian allenato da Fabio Cannavaro e prende il posto di Luis Fabiano ‘o fabuloso' che ha scelto di tornare in Brasile. Il ‘papero', entusiasta della nuova esperienza dopo il Villarreal, ha pubblicato su Instagram una foto che lo immortala accanto al tecnico. A corredo anche un messaggio: "Felice di far parte di questa nuova famiglia". Affare da 18 milioni di euro, è stata questa la somma versata nelle casse degli spagnoli in virtù anche di un contratto che legava il calciatore al club fino al 2020. Un'operazione che ha consentito agli iberici di realizzare anche un'ottima plusvalenza: prelevato dal Cortinthians per 3 milioni di euro, la gestione dell'operazione ha portato un segno positivo di ben 15 milioni. Pato è uno dei tre stranieri extra-asiatici della squadra , gli altri due stranieri sono il brasiliano Geuvanio e il belga Axel Witsel, che era finito nel mirino della Juventus.

A photo posted by Pato (@pato) on