93' Cagliari batte Bologna 2-0: a segno Joao Pedro e Pavoletti

Vittoria importante del Cagliari sul Bologna per 2-0 grazie alle reti di Joao Pedro e Leonardo Pavoletti che permette alla squadra di Maran di superare quella di Inzaghi e di tornare a vincere dopo 4 gare.

 
 

89' Bologna, ammonito Santander per proteste

 

87' Terzo cambio Cagliari: Joao Pedro fuori, dentro Farias

 

75' Bologna, terzo cambio: Okwonkwo per Falcinelli

 

75' Secondo cambio per il Cagliari: Dessena per Ionita

 

71' Cragno risponde a Dzemaili: grande parata del portiere del Cagliari

Il giovane portiere del Cagliari, fresco di convocazione in Nazionale, respinge il tiro dal limite di Dzemaili con una grandissima parata e diventa uno degli eroi di giornata.

68' Raddoppio Cagliari: Pavoletti!

La squadra di Maran ha trovato il raddoppio con un colpo di testa di Leonardo Pavoletti dopo l'ennesima giocata meravigliosa di un ispiratissimo Castro: dribbling sul terzino del Bologna e trivela a servire il compagno a centro area.

 

61' Cagliari pericoloso con Joao Pedro: Skorupski respinge

Joao Pedro ci prova con il destro, grandissima risposta di Skorupski che spedisce il pallone in calcio d'angolo.

60' Secondo cambio per il Bologna: entra Orsolini per De Maio

 

58' Il Bologna ci prova con Nagy, Cragno risponde ‘presente’

Nagy calcia dal limite dell'area di rigore, Cragno si allunga e devia in angolo

49' Bologna pericoloso con Falcinelli: palla fuori di poco

Ottimo stop e tiro di destro dell'attaccante del Bologna che ha calciato bene verso la porta ma una deviazione di Romagna ha fatto terminare il pallone a lato. L'arbitro Pasqua non ravvisa la giocata del difensore sardo e la gara riparte con il rinvio dal fondo.

46' La gara tra Cagliari e Bologna riprende: un cambio per Inzaghi, sardi con gli stessi

La gara riparte e c'è una novità negli 11 in campo: ci sarà Krejci per Dijks a centrocampo nella squadra di Inzaghi. Tutto intatto per Maran.

 

50' Intervallo: Cagliari in vantaggio sul Bologna grazie a Joao Pedro

Dopo 5 minuti di recupero si è chiusa la prima frazine di gioco tra Cagliari e Bologna con il vantaggio dei sardi grazie alla rete di Joao Pedro al 22′.

 

31' Ancora Castro-Joao Pedro ma la palla è alta

Grande occasione per i sardi sempre sull'asse Castro-Joao Pedro che di testa ha alzato sopra la traversa da buona posizione dopo un cross dalla destra.

28' Prima sostituzione per il Cagliari: Faragò per Srna

 

25' Ammonito Pisacane per il Cagliari

 

22' Cagliari in vantaggio: Joao Pedro!

Il trequartista brasiliano del Cagliari ha battuto di testa Skorupski dopo un bel cross dalla sinistra di Castro: l'argentino ex Chievo si è fatto notare sia per l'assist che per il tunnel sul diretto marcatore prima della rifinitura per il compagno in area.

 
 

14' Bologna, cartellino giallo per De Maio

 

1' La gara tra Cagliari e Bologna è iniziata

L'arbitro Fabrizio Pasqua ha dato il via alla gara della Sardegna Arena tra Cagliari e Bologna. Seguiamola insieme.

 

I 22 in campo Le formazioni ufficiali di Cagliari-Bologna

Le formazioni ufficiali scelte da Maran e Inzaghi per Cagliari-Bologna:

CAGLIARI (4-3-2-1): Cragno; Srna, Romagna, Pisacane, Padoin; Castro, Bradaric, Barella; Ionita, Joao Pedro; Pavoletti. Allenatore: Maran.

BOLOGNA (3-5-2): Skorupski; Calabresi, Danilo, De Maio; Mattiello, Svanberg, Nagy, Dzemaili, Dijks; Santander, Falcinelli. Allenatore: Inzaghi.

 
 

Gara importante Il Cagliari vuole rialzarsi, il Bologna cerca continuità

C'è una gara importante alla Sardegna Arena tra il Cagliari e il Bologna. I rossoblù di Maran arriva da tre pareggi interni consecutivi: non arriva a quattro di fila in casa nella competizione dal settembre 2005. Sono tre le formazioni di Serie A che Leonardo Pavoletti ha affrontato almeno tre volte senza mai riuscire a segnare: Napoli, Empoli e proprio Bologna. La squadra di Filippo Inaghi ha raccolto solo tre punti nelle ultime 13 trasferte di Serie A e non vince lontano dal Dall’Ara dal dicembre 2017 (in casa del Chievo). Il Bologna è l’unica squadra di questo campionato a non aver ancora né segnato e né subito gol da palla inattiva.