Yanga Mbiwa lo scorso anno ha giocato con la Roma, se il francese non avesse segnato un pesantissimo gol nel derby disputato alla penultima giornata di campionato, i giallorossi vinsero 2-1 e si presero così il secondo posto e la qualificazione diretta alla Champions League 2015/2016, probabilmente la sua stagione sarebbe stata bollata come assai negativa. Ma un derby si sa può salvare la stagione, ma comunque non il posto in squadra. La scorsa estate l’ex centrale del Newcastle fu ceduto dai giallorossi al Lione per 8 milioni di euro, più 2 di bonus. Con il Lione però Yapou ha fatto disastri fin qui. La squadra del presidente Aulas ha deluso in Champions League, ha cambiato allenatore e galleggia a metà classifica in Ligue 1. Yanga Mbiwa è l’emblema negativo della squadra tanto da meritarsi il titolo di peggior acquisto del calciomercato estivo.

Yapou è diventato il bersaglio della tifoseria e i media d’oltralpe lo attaccano pesantemente. In parecchi si chiedono perché i dirigenti del Lione hanno speso 8 milioni di euro per il suo acquisto. Il giorno seguente la sconfitta per 3-0 con il Nizza, Yanga Mbiwa leggendo l’Equipe come voto in pagella ha trovato accanto al suo nome un 1! Va detto che i media francesi sono molto severi e non disdegnano voti bassissimi, ma la media stagionale di Yanga Mbiwa è di 3,67. La bocciatura è nettissima. Così il giocatore si è preso il titolo di peggior acquisto dell’estate. L’ex giallorosso ha preceduto Guido Carrillo del Monaco, Baptiste Guillaume del Lille, l’islandese Sigthorsson del Nantes e Ocampos del Marsiglia.

Una carriera assai altalenante quella di Yanga Mbiwa, che nemmeno diciottenne esordì con il Montpellier con cui vinse, assai a sorpresa, la Ligue 1 nella stagione 2011/2012. Nel gennaio del 2013 passò al Newcastle, l’anno e mezzo inglese non è stato esaltante. Con la Roma ha disputato 38 partite (28 in campionato) e ha realizzato un gol. Poi è passato al Lione, con cui sta giocando assai male e queste pessime prestazioni probabilmente gli precluderanno la possibilità di essere convocato per Euro 2016.