Imperiosa risposta dei nerazzurri di Conte al ‘Grande Torino' con l'Inter che si impone 3-0 sui granata chiudendo il match già a metà primo tempo sul 2-0 (Lautaro, de Vrij). Sotto una pioggia torrenziale e su un terreno al limite della praticabilità, si esalta nella ripresa anche Lukaku che segna il 3-0 e sfiora in un altro paio di occasioni la doppietta personale. Buona prova complessiva della squadra di Conte che così tiene il ritmo forsennato dei bianconeri sempre primi in classifica a +1. Per i granata continua il periodo nero: terza sconfitta nelle ultime quattro uscite.

L'Inter subito avanti con Lautaro

Parte forte l'Inter a Torino dove è obbligato a rispondere alla Juventus vittoriosa nel finale di Bergamo contro l'Atalanta. Per Conte, tutto in discesa già dopo soli 12 minuti quando il solito Lautaro Martinez spezza gli equilibri approfittando di una galoppata in area granata dover infila Sirigu con un diagonale perfetto a fil di palo.

Belotti out, Torino in difficoltà

Una rete che arriva proprio nel momento in cui i granata devono rinunciare a Belotti, con il ‘Gallo' che è uscito qualche istante prima per un brutto colpo e sostituito da Zaza. Per gli uomini di Mazzarri nemmeno il tempo di riassestarsi e ritrovare gli equilibri, con una partita in salita, schiacciati da un'Inter che non abbassa il baricentro alla ricerca del raddoppio.

Raddoppio de Vrij, si fa male Barella

Il secondo gol non tarda a venire: i nerazzurri giocano meglio, malgrado il terreno pesante, la qualità e la tecnica emerge ugualmente e quando de Vrij a metà primo tempo trova il 2-0 su uno svarione difensivo granata il successo sembra essere messo in cassaforte. Anche Lukaku, malgrado il campo che ne rallenta la potenza, si rende pericoloso impegnando Sirigu. La nota stonata è l'infortunio al ginocchio destro capitato a Nicolò Barella: distorsione è la prima diagnosi ma si teme la rottura del crociato.

Izzo sbaglia, Lukaku no: tris Inter

A inizio di ripresa il Torino prova la reazione di carattere e di orgoglio con Izzo: punizione a centro area e colpo di testa del difensore poco sopra la traversa. Occasione sprecata che viene pagata carissima perché al 54′ l'Inter fa tris: ennesima ripartenza, con Brozovic che serve sulla corsa Lukaku. Il belga controlla, difende e calcia di rabbia trovando il varco tra Sirigu e il palo più lontano.