Rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. Tempi di recupero previsti, non meno di cinque/sei mesi. La stagione di Mohamed Fares, 23 anni, esterno mancino della Spa, reduce dalla vittoria della Coppa d'Africa con l'Algeria, inizia e finisce nel peggiore dei modi: con un infortunio molto grave capitatogli durante l'amichevole contro il Cesena. Nemmeno il tempo di entrare in campo (lo aveva fatto al 77°) e di saggiare il terreno (come si dice in gergo) che al primo accenno di contrasto ha avvertito un dolore molto forte all'articolazione e s'è accasciato al suolo. "Speriamo sia nulla di preoccupante", aveva ammesso Semplici: le ansie del tecnico si sono rivelate fondate quando è arrivato il responso da parte dello staff medico. Lo perderà per buona parte della stagione (se non del tutto, considerati i margini compresi tra guarigione e riabilitazione completa) e adesso servirà trovare un'adeguata alternativa in questi venti giorni che mancano alla chiusura del calciomercato.

In seguito all’infortunio rimediato nel corso della gara amichevole di giovedì 8 agosto Cesena-Spal, l’esterno biancazzurro Mohamed Fares ha svolto gli esami strumentali che hanno evidenziato la lesione del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. Nei prossimi giorni il calciatore sarà sottoposto ad intervento chirurgico.

Chi può arrivare al posto di Fares: Reca o Laxalt, si tratta

Una brutta notizia per il club di Ferrara e per lo stesso calciatore che era nel mirino dell'Atalanta e dell'Inter e, dopo il trionfo con la propria nazionale, immaginava già di poter ascoltare la musichetta della Champions e giocare su palcoscenici più importanti. Dovrà lasciare i sogni nel cassetto e rimandare ogni ambizione. Quanto alla Spal – come raccontato da Sky Sport – sono adesso due le piste da seguire per colmare la lacuna in rosa: la prima è Arkadiusz Reca, 25 anni, polacco ed esterno mancino in forza alla squadra di Gasperini (appena 3 presenze nella scorsa stagione, 45 minuti complessivi a mo' di comparsa); la seconda, invece, fa riferimento a un calciatore di livello superiore, si tratta di Diego Laxalt del Milan. Ventisei anni, con valore di mercato sui 12 milioni, è il profilo ritenuto ideale per quella zona di campo. C'è da vincere, però, anche la concorrenza del Parma.